Live Sicilia

Palermo

Massimo, via alla stagione lirica
sulle note di Richard Wagner


Articolo letto 2.161 volte
La presentazione del cartellone (Foto Licata)

Con il Götterdämmerung di Wagner, colossale opera riletta dal grande regista anglosassone Graham Vick il Teatro Massimo di Palermo apre il 28 gennaio la sua stagione lirica 2016.

VOTA
5/5
3 voti

PALERMO - Si inaugura una stagione e, allo stesso tempo, si conclude un ciclo. Il 28 gennaio, infatti, Götterdämmerung la colossale opera di Richard Wagner, con la regia di Graham Vick farà il suo debutto al Teatro Massimo di Palermo, per una Prima di stagione che conclude la tetralogia dedicata al mito nordico dei Nibelunghi. “Concludere il "Ring" è sempre una grande impresa produttiva per qualunque grande teatro d'Europa. – ha affermato Francesco Giambrone, sovrintendente del Teatro Massimo –. Noi siamo molto felici e orgogliosi di avere accolto questa sfida e di averla portata a termine”. Si tratta, infatti, della quarta ed ultima parte del grande ciclo wagneriano, interamente prodotto dal teatro, il quale “ha rappresentato un'importante occasione di crescita per il nostro teatro – ha proseguito – con uno dei registi più interessanti della scena internazionale come Graham Vick e con un direttore d'orchestra come Stefan Anton Reck".

Una produzione, dunque, di grandi proporzioni, che si è aperta nel 2013 con la messa in scena delle prime due parti della tetralogia “L'Oro del Reno” e “La Valchiria” e che è proseguita, un mese fa, con la terza parte “Sigfrido”. Un'inaugurazione di stagione - quella che attende la serata di giovedì - che sarà anche un evento. Previste, infatti, quasi sei ore di spettacolo trasmesso in diretta su Radiotre e in streaming sul sito del teatro. Sono attesi quaranta critici da tutto il mondo e una delegazione di wagneriani dalla Germania. Trecento posti inoltre saranno riservati ai giovani per la prima dell'opera. “Questa dei giovani - ha precisato il sovrintendente - è una scelta precisa, una scelta politica, una scelta di campo, mirata a far si che il teatro non sia un luogo di alcuni, ma sia il luogo di tutti. Proprio per questo insieme con l'associazione “I giovani per il Teatro Massimo - ha concluso - abbiamo fatto in modo di riservare un blocco di oltre 300 biglietti dedicati agli under 35".

Per festeggiare l'avvio della stagione lirica, inoltre, la facciata del teatro sarà protagonista, nelle tre giornate che precedono la Prima, di uno spettacolo di videomapping. La facciata esterna del teatro si animerà, infatti, di luci e suoni dalle ore 19.30 alle 22.30. Una narrazione, in tre episodi, sul tema dell'eterna lotta tra il bene e il male con una proiezione in 3D alla quale potrà assistere tutta la città.