Live Sicilia

Gli incarichi

Anno nuovo, consulente nuovo
Ars e Regione, pioggia di incarichi


Articolo letto 11.261 volte

Solo tra dicembre e gennaio, nonostante il periodo festivo, l'assenza di un vero bilancio e le rare riunioni di governo e parlamento, assessori e deputati non hanno rinunciato a incarichi esterni. ECCO TUTTI I COLLABORATORI DELL'ARS  ECCO TUTTI I CONSULENTI DEL GOVERNO

VOTA
1.7/5
11 voti

PALERMO - Il deputato questore Nino Oddo, solo negli ultimi quaranta giorni, ne ha chiamati otto. Uno ogni cinque giorni. Sono i collaboratori nominati tra dicembre e gennaio nella sua segreteria dell'Ars. Chiamata diretta, ovviamente. Nessun filtro. E stipendi lordi che oscillano tra 1.600 e 2.300 euro al mese per il lavoro da svolgere nell'incantevole location di Palazzo dei Normanni. Il vicepresidente Giuseppe Lupo, invece, si è fermato a sei. Facce nuove, tra le sale del parlamento regionale.

Guardi un po' più in là, però, e scopri che anche Palazzo d'Orleans sta rinnovando il proprio “parco consulenti”. Anche in questo caso tra dicembre e gennaio, tra conferme e facce nuove, diversi assessori hanno fatto ricorso a un nuovo collaboratore esterno. Nonostante l'intermezzo del periodo festivo e la rarità delle riunioni di governo e parlamento. E nonostante al momento non esista nemmeno un vero e proprio bilancio. Non a caso, gli ultimi incarichi degli assessori dureranno fino al 29 febbraio, giorno in cui terminerà l'esercizio provvisorio. Poi, eventualmente, potranno essere rinnovati.

Come sono rinnovati da circa un anno e mezzo, ormai, gli incarichi attribuiti a un ex assessore di Crocetta. Per Roberto Agnello, infatti, ecco il nuovo contratto dal primo dicembre al 28 febbraio firmato dall'assessore Gucciardi: a lui 6.444 euro lordi per tre mesi di lavoro. È del 15 gennaio invece l'incarico di consulenza voluto dall'assessore alle Infrastrutture Giovanni Pistorio: al neo collaboratore Alessandro Rizzo 3.327 euro lordi per una consulenza legale della durata di un mese e mezzo. Il giovane avvocato (35 anni) era stato già nei mesi scorsi, del resto, all'interno degli uffici di gabinetto dello stesso Pistorio, quando il politico catanese ricopriva il ruolo di responsabile alla Funzione pubblica. Il suo segretario di partito (Udc) Gianluca Micciché, invece, ha scelto come collaboratore, alle stesse condizioni di Rizzo (3.327 euro lordi per un mese e mezzo di lavoro), un altro avvocato: si tratta di Daniel Amato. Ancora più giovane del collega (31 anni), è un avvocato in realtà da meno di un anno. Ma nel curriculum ecco anche l'attività di docente alla “Link Campus University di Malta”, dove ha anche conseguito la laurea magistrale.

L'incarico a Ester Daina, invece, rappresenta l'ennesima conferma. Anche stavolta la proroga arriva dall'assessore al Territorio Maurizio Croce: per poco più di un mese e mezzo di consulenza in materia di diritto urbanistico, ecco 5.242 euro lordi. Concetto Bellia invece è stato scelto dal nuovo assessore al Turismo Carlo Vermiglio: per un mese e mezzo dovrà lavorare a una “proposta finalizzata al superamento delle criticità” del settore e alla “ottimizzazione della filiera e dei percorsi turistici, con particolare riguardo ad uno sviluppo integrato e sostenibile per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio naturalistico e culturale della Regione”. Una proposta che probabilmente troverà posto all'interno delle relazioni che, per legge, al termine di ogni incarico, i consulenti dovrebbero depositare all'assessore e che dovrebbero essere anche accessibili al pubblico sul sito ufficiale della Regione. Finora, però, di queste relazioni non c'è traccia.

Difficile invece avere una relazione sull'attività della squadra messa su a Palazzo dei Normanni da Nino Oddo, visto che i consulenti dovranno occuparsi dell'attività di segreteria. Otto contratti, tra dicembre e gennaio, dicevamo. Con compensi che oscillano tra i 1.600 e i 2.300 euro per Rosaria Maltese, Giuseppe Alastra, Brunella Parigi, Vitachiara Fonte, Maria Stella Diliberto, Leonardo Marino, Leonardo Accardo, Maurizio Gioia. Un po' meno popolosa la compagine scelta dal vicepresidente Giuseppe Lupo: sei i contratti di consulenza tra dicembre e gennaio: con compensi che vanno da circa mille euro lordi (per Maria Grazia Gullo, Giuseppe Martino, Massimo Affatigato e Giuseppe Ascenzio Galletta), fino ai ben più prestigiosi incarichi da 4.250 euro mensili per Michele Fiore e Francesco Russo. Sono due invece i nuovi consulenti del deputato segretario Salvatore Lo Giudice: Pietro Albanese riceverà 5.600 euro lordi fino al 31 dicembre, quando il suo compenso scenderà a 3.550 euro lordi; Lelio Carmelo Gambino invece riceverà 1.779 euro a gennaio e appena 700 euro lordi da febbraio in poi. Eccoli, i nuovi consulenti di Ars e Palazzo dei Normanni. Che si aggiungono a quelli il cui incarico è ancora in vigore. Decine, tra i palazzi del potere, nonostante non ci sia un soldo per chiudere il bilancio.