Live Sicilia

il giallo

Furto al Ciapi di Palermo
Trovata cassaforte, non i documenti


Articolo letto 6.163 volte
Ciapi Palermo, formazione, Cronaca

Crocetta grida allo scandalo e parla di "episodio inquietante", ma la cassaforte viene in seguito  ritrovata in un'altra stanza dello stesso edificio. L'ente è quello finito al centro di una inchiesta sulla gestione dei fondi comunitari.

VOTA
3/5
2 voti

PALERMO - Ritrovata la cassaforte che in un primo momento sembrava essere stata rubata dalla sede del Ciapi di Palermo, dove sono scomparsi diversi documenti. La polizia, che indaga sul furto, ha ritrovato successivamente la cassaforte in un'altra stanza dell'edificio. La notizia della scomparsa della cassaforte aveva provocato la reazione del governatore Rosario Crocetta, che sul momento aveva parlato di "episodio inquietante e gravissimo". "Dietro l'inchiesta Ciapi c'è un sistema fatto di politica e pezzi di pubblica amministrazione deviati e di grossi interessi da parte di alcuni enti di formazione - sono state le parole del presidente della Regione -. Confido nelle forze dell'ordine e nella magistratura".

Non è chiaro cosa contenga la cassaforte, dopo l'indagine nessuno infatti è riuscito a trovare la chiave per poterla aprire. E' stata incaricata una ditta specializzata per aprirla ma gli operai non ci sono riusciti.