Live Sicilia

INFILTRAZIONI MAFIOSE

Il caso Catania scuote il Pd
"Il partito cambi marcia"


Articolo letto 19.820 volte
caso catania, Catania, comune, documento, infiltrazioni mafiose, partito democratico, Catania, Politica

La realizzazione del "Piano Urbanistico Attuativo del Comune" avrebbe suscitato gli appetiti di Cosa Nostra. I dirigenti etnei firmano un documento per chiedere al partito "un'azione più forte e decisa, che da qualche tempo sembra essersi allentata".

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Un documento politico sollecitato dai segretari dei circoli di Catania del Pd e dagli iscritti con cui, alla luce dell'inchiesta dell'Antimafia regionale sulle presunte infiltrazioni mafiose in Consiglio comunale, si chiede al partito un "deciso cambio di marcia e di atteggiamento politico" e una "azione più forte e decisa, che da qualche tempo sembra essersi allentata" nel partito stesso.

A sottoscrivere fino ad oggi il documento sono stati oltre 50 dirigenti del Pd etneo, i segretari dei circoli di quartiere di Librino, Barriera, Ognina-Picanello e San Leone-Rapisardi, i segretari dei circoli della provincia. i componenti dell'esecutivo etneo del Pd e della direzione provinciale, i consiglieri della terza, seconda e prima Municipalità. Nel documento ai vertici del Pd si chiede in particolare l'immediata convocazione della direzione o dell'assemblea provinciale del partito per discutere il tema del contrasto alle infiltrazioni della criminalità nelle istituzioni locali, una ricognizione dello "stato di salute" dei Circoli e un effettivo coinvolgimento delle strutture di base nell'individuazione dei criteri e delle scelte delle candidature nelle prossime tornate elettorali.