Live Sicilia

enna

Ok all'università romena a Enna
Giudice dà torto al ministero


Articolo letto 16.393 volte
crisafulli, dunarea, enna, università romena, Enna

Confermata la legittimità dei corsi di Medicina e professioni sanitarie dell'università romena Dunarea de Jos di Galati e promossi dal Fondo Proserpina, amministrato dall'ex senatore Pd Vladimiro Crisafulli (nella foto), che dice: "Il diritto prevale".

VOTA
4.3/5
6 voti

ENNA - Il giudice civile di Caltanissetta ha confermato la legittimità dei corsi di Medicina e professioni Sanitarie dell'università romena Dunarea de Jos di Galati e promossi dal Fondo Proserpina, amministrato dall'ex senatore del Pd, Vladimiro Crisafulli, che rappresenta l'interfaccia ad Enna della Dunarea. E' stato infatti rigettato il ricorso presentato dall'Avvocatura distrettuale dello Stato sulla legittimità dell'avvio delle attività didattiche dei corsi di laurea romeni. I giudici hanno dato ragione al Fondo Proserpina e all'ateneo romeno che in base ai trattati europei avevano più volte affermato la legittimità dei corsi. Il Miur aveva presentato ricorso. ''Prendo atto della decisione del giudice di Caltanissetta che fa prevalere il Diritto sulle opinioni'', ha detto Crisafulli.

Il giudice che ha rigettato il ricorso del Miur ha condannato il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca al pagamento delle spese processuali sostenute ''dalla Fondazione Proserpina e dal Fondo Proserpina s.r.l. (in solido tra loro), dall'Università degli Studi di Enna Kore, dall'Azienda Sanitaria Provinciale di Enna, dall'Assessorato regionale della Salute e dall'Assessorato regionale dell'Istruzione e della Formazione Professionale (in solido tra loro) e dall'Università "Dunarea de Jos", liquidate in 2.190,00 ciascuno, oltre Iva, Cpa e rimborso spese forfettarie nella misura del 15%, come per legge''