Live Sicilia

Palermo

Frodi alimentari, blitz dei vigili
Multe e sequestri in diverse attività


Articolo letto 5.444 volte

Tre denunce penali sono scattate nei confronti di altrettanti titolari di esercizi per avere posto in vendita cibi congelati spacciati per freschi, perpetrando il reato di frode in commercio nei confronti degli ignari clienti.

VOTA
1/5
1 voto

PALERMO - Il nucleo antifrodi della Polizia Municipale ha intensificato l’attività dei controlli rivolti alla sicurezza alimentare, in merito alla salubrità, igienicità e conservazione degli alimenti, secondo un piano predisposto dal Comandante Vincenzo Messina. L’operazione è partita con la finalità di verificare l’offerta dei cibi posti in vendita con accertamenti mirati nei supermercati, bar e attività di somministrazione di alimenti e bevande. I risultati non si sono fatti attendere: tre denunce penali sono scattate nei confronti di altrettanti titolari di esercizi per avere posto in vendita cibi congelati spacciati per freschi, perpetrando il reato di frode in commercio nei confronti degli ignari clienti. 

Nel mirino dei controlli sono finiti un bar di via Marchese di Villabianca dove sono stati sequestrati 30 chili di prodotti da forno, senza l’informazione al consumatore che fossero congelati; un bar ubicato in via Maqueda dove sono stati sequestrati 160 cornetti di vari gusti, anche in questo caso congelati ma venduti come prodotto fresco ed un altro bar nei pressi della stazione centrale dove per gli stessi motivi sono stati sequestrati 480 cornetti di vari gusti e 60 tranci di pizza. Infine, in un supermercato di via Empedocle Restivo, durante i controlli è stata sequestrata una bilancia riscontrata non vidimata, con una sanzione di 560 euro.