Live Sicilia

sanità

La riorganizzazione degli ospedali
Indaga la Corte dei conti


Articolo letto 3.526 volte

I giudici contabili avrebbero acceso i riflettori sulla mancata applicazione del decreto Balduzzi, che prevede la riorganizzazione dei reparti ospedalieri, in Sicilia.

VOTA
5/5
1 voto

PALERMO - In Sicilia la Corte dei conti starebbe procedendo ad esaminare, come già accaduto in Campania, la mancata applicazione del decreto Balduzzi del 2012, che prevede la riorganizzazione dei reparti ospedalieri favorendo gli accorpamenti delle unità operative e procedendo così a risparmi. I giudici contabili campani hanno addebitato ai manager delle aziende sanitarie uno spreco di 16 milioni dovuto al permanere di "reparti doppioni e servizi frammentati". Nell'isola, a causa della legge regionale 24 del 9 ottobre scorso, i programmati accorpamenti di unità operative già deliberati al Papardo-Piemonte di Messina, sono stati bloccati. La legge siciliana (in contrasto con quella nazionale), secondo alcuni giuristi, configgerebbe con il principio della potestà concorrente e non esclusiva prevista dallo statuto in ambito sanitario.