Live Sicilia

Palermo

Il trasferimento degli uccelli
del Parco d'Orleans


Articolo letto 5.133 volte

Il trasferimento è disciplinato da un piano redatto da una commissione di esperti composta dal responsabile del Parco, da medici veterinari dell'Istituto Zooprofilattico della Sicilia e da esperti zoologi.

VOTA
1/5
1 voto

PALERMO- Partono oggi le operazioni per il trasferimento coattivo degli animali di proprietà della società Lauricella, che si trovano nel Parco d'Orleans. Il trasferimento è disciplinato da un piano redatto da una commissione di esperti composta dal responsabile del Parco, da medici veterinari dell'Istituto Zooprofilattico della Sicilia e da esperti zoologi. "Sia l'intimazione che il piano di sgombero - atti obbligatori - con provvedimento del Consiglio di Giustizia Amministrativa del 15 gennaio, sono stati ritenuti legittimi e il Consiglio ha respinto la richiesta formulata dalla società Lauricella di sospenderne l'esecuzione, non avendo, peraltro, rilevato rischio di danno per gli animali stessi", spiega Palazzo d'Orleans. Gli animali verranno trasferiti nelle voliere dell'Istituto Zootecnico che sono state recentemente ristrutturate. L'operazione si compirà in più fasi nel rispetto delle esigenze di benessere e di salute degli animali interessati, circa 400. Si comincia con gli animali cosiddetti da cortile (fagiani e galline) che sono stati recentemente visionati dal medico veterinario e dal responsabile del Parco. "Finalmente, così, la struttura faunistica di Villa d'Orleans verrà trasformata in giardino zoologico e diverrà una vetrina della fauna autoctona regionale e delle attività che si vogliono sviluppare per il recupero degli animali selvatici", rileva la Presidenza della Regione.

Le voliere e gli impianti di Parco d'Orleans, appena liberati, ospiteranno, con il necessario coinvolgimento dei centri regionali di recupero della fauna selvatica, gli animali che non possono più essere reimmessi in natura, provenienti dai medesimi centri e, in attuazione dell'art.31 della legge 9 del 15 maggio 2013, saranno gestiti direttamente con personale e mezzi della Regione. Palazzo d'Orleans sottolinea che "il Parco è demanio della Regione come sancito dal Tar Sicilia e dal Cga con innumerevoli pronunciamenti", e che "oggi è occupato senza titolo dal signor Nicola Lauricella e dalla società Rag Salvatore Lauricella srl, che abusivamente vi detengono animali di loro proprietà nelle voliere presenti all'interno del medesimo Parco". E ancora: "Nicola Lauricella e la società Rag Salvatore Lauricella Srl, sono stati più volte diffidati a sgomberare gli spazi di proprietà demaniale e a trasferire a tale scopo gli animali in altro sito ma gli stessi non hanno mai ottemperato. Di converso - continua Palazzo d'Orleans - hanno promosso presso i giudici civili e amministrativi innumerevoli cause, ben 18, per ostacolare l'attuazione della legge regionale 9 del 15 maggio 2013 che affida la gestione del Parco faunistico direttamente alla Regione. Tutte le pretese avanzate davanti ai Tribunali sono state ad oggi rigettate con condanna della società Lauricella al pagamento delle spese processuali". Lo scorso 28 settembre è stata reiterata l'intimazione a rilascio delle strutture del Parco d'Orleans, avvertendo che nel caso di inadempimento l'amministrazione regionale avrebbe provveduto con il trasferimento coattivo degli animali in altra struttura. (ANSA)