Live Sicilia

due i colpi messi a segno in piemonte

Rapine in banca a Vercelli e Novara
Arrestati tre palermitani


Articolo letto 6.220 volte
VOTA
5/5
1 voto

VERCELLI - I carabinieri di Vercelli, in collaborazione con il Comando provinciale di Palermo, hanno smantellato la banda responsabile delle rapine alla filiale della Cassa di risparmio di Biella e Vercelli di Valduggia (Vercelli) e alla filiale di Ghemme (Novara) della Banca Intra. Entrambi i colpi erano stati messi a segno lo scorso 27 ottobre. In manette, con l'accusa di rapina aggravata, un 56enne di Valduggia, che fungeva da basista, un 26enne e un 27enne di Palermo, e un 30enne di Ficarazzi (Palermo), tutti pregiudicati. I malviventi erano fuggiti con un bottino complessivo di oltre 6mila euro. Alle indagini hanno preso parte anche i Ris di Parma.

In manette, con l'accusa di rapina aggravata, per i colpi alla filiale della Cassa di risparmio di Biella e Vercelli di Valduggia (Vercelli) e alla filiale di Ghemme (Novara) della Banca Intra, sono finiti Nino Mustacciolo, 27 anni, residente in via Costante Girardengo a Palermo, Domenico Urrata, 29 anni, residente a Ficarazzi in piazza San Francesco, Carmelo Sacco, 26 anni, residente a Palermo in via Nicola da Napoli, Cosimo Landolfa, 56 anni di Valduggia(Vc). Le rapine, secondo le indagini, sono state messe a segno il 27 ottobre dello scorso anno. La prima alla filiale di Valduggia aveva fruttato solo 150. Nel pomeriggio il basista Cosimo Landolfa aveva accompagnato i tre siciliani a bordo di una Fiat Stilo alla filiale di Ghemme della "Banca Intra". Conclusa la rapina Mustacciolo, Urrata e Sacco sono stati accompagnati a Genova per prendere il traghetto "Grandi Navi Veloci" diretto a Palermo.