Live Sicilia

In provincia di Palermo

Vince al Bingo e lo picchiano in casa
Tre arresti per tentata estorsione


Articolo letto 14.867 volte
arresto, carabinieri, marineo, tentata estorsione, violenza, Cronaca

In manette un 24enne e due ragazzi di 23 anni. Hanno aggredito l'anziano di notte, mentre era a letto. L'hanno picchiato, al punto da rendere necessario il ricovero in ospedale. I carabinieri oggi hanno fatto scattare gli arresti.

VOTA
3.5/5
8 voti

MARINEO (PALERMO) - In un piccolo centro le notizie arrivano in fretta. E le voci si rincorrono. E così in molti avevano saputo della sua vincita al Bingo. Al punto che tre persone, nella notte tra il 9 e il 10 gennaio scorso hanno fatto irruzione in casa sua con l'intento di rubargli tutto.

Nel mirino un anziano di Marineo, paese in provincia di Palermo: la vittima è stata aggredita mentre si trovava a letto, è stata immobilizzata e trascinata in cucina. La banda è poi passata alle minacce: voleva i soldi della vincita ad ogni costo. E a quel punto è iniziata la violenza.

All'uomo sono stati sferrati calci e pugni, lui ha cominciato ad urlare, a chiedere aiuto. Ed è riuscito a mettere in fuga i rapinatori, scappati a mani vuote. Dopo tre giorni di ricovero in ospedale ha denunciato quanto accaduto e da allora le indagini dei carabinieri della stazione di Marineo e del Nucleo Operativo della Compagnia di Misilmeri non si sono mai fermate.

Sin da subito è stato chiaro che i tre malviventi avevano saputo della vincita in una sala Bingo di Palermo e le indagini dei militari hanno condotto agli arresti eseguiti stamattina. In manette per tentata estorsione e violenza sono finiti Ignazio Marco Azzara, 24enne palermitano residente a Marineo; Saa Sayad, 23 anni, anche lui abita nel paese alle porte di Palermo, così come il terzo arrestato, Giampiero Cataldo, 23 anni. Per tutti e tre sono stati disposti gli arresti domiciliari in attesa di essere giudicati per direttissima.