Live Sicilia

Palermo

Scia di rapine, 4 colpi in poche ore
Un ferito in via Tasca Lanza


Articolo letto 10.529 volte
palermo, polizia, rapine, sicurezza, Cronaca

Un rappresentante di generi alimentari, una tabaccheria, un discount e una studentessa nel mirino dei malviventi. Una persona è stata accoltellata ad una mano nel corso di una colluttazione, soccorsa dal 118. Indagini della polizia in corso.

VOTA
2.6/5
5 voti

PALERMO - Rapinatori scatenati in città, tre colpi sono stati messi a segno, mentre l'assalto è fallito in un supermercato di via Tasca Lanza, dove un dipendente è rimasto ferito per difendere l'incasso. Nel mirino il discount D'Italy, dove gli impiegati si stavano apprestando alla chiusura. Due uomini hanno fatto irruzione armati di coltello ed hanno aggredito il cassiere, colpito alla mano. E' stato soccorso dai sanitari del 118. Sul posto sono arrivate le volanti della polizia, mentre gli uomini della Scientifica hanno effettuato i rilievi e sequestrato il coltello lasciato a terra dai rapinatori.

Colpo messo a segno invece in via Sanfilippo, nella zona di Falsomiele. Ad essere preso di mira, in questo caso, un rappresentante di prodotti "Amadori". E' stato bloccato da tre malviventi incappucciati mentre stava per entrare in auto. I due hanno fatto intendere di essere armati e hanno costretto la vittima a consegnare il borsello che conteneva circa ottocento euro. Momenti di terrore anche per una studentessa, raggiunta da un rapinatore nei pressi di via Paolo Balsamo, a pochi metri dalla stazione centrale.

Un extracomunitario le ha strappato lo smartphone dalle mani ed è fuggito a piedi. Inseguito dalla polizia, è riuscito a fare perdere le proprie tracce. Intorno alle 20 un altro assalto in pieno centro, in via Maqueda per la precisione, dove un rapinatore solitario si è fatto consegnare l'incasso dal titolare di una tabaccheria.

E' entrato nel negozio con un casco integrale, impugnava una pistola. Una raffica di colpi che fanno crescere l'allarme sicurezza a Palermo, già alimentato da una serie di episodi preoccupanti che si sono verificati negli scorsi giorni.

Basti pensare che nel giro di 48 ore un commando armato ha rapinato le donne che stavano partecipando all'evento "Tupperware" al Palazzo Tuffany di viale Regione Siciliana, sparando anche un colpo di pistola in aria, e che tre giovani malviventi hanno preso di mira la banca "Credem" di piazza Alberico Gentili.