Live Sicilia

TRATTATIVA STATO-MAFIA

L'assoluzione di Mannino
Slittano le motivazioni


Articolo letto 2.647 volte
assoluzione, calogero mannino, marina petruzzella, palermo, processo, processo trattativa stato mafia, Cronaca, Palermo
L'ex ministro Calogero Mannino

Il giudice Marina Petruzzella ha chiesto altri novanta giorni di tempo.

VOTA
1/5
1 voto

PALERMO - Ci vorranno altri novanta giorni prima di conoscere le motivazioni dell'assoluzione di Calogero Mannino. Il giudice per l'udienza preliminare Marina Petruzzella, nel frattempo passata in Corte d'Assise, ha chiesto più tempo per spiegare perché ha assolto l'ex ministro Calogero Mannino dall'accusa di minaccia a corpo politico dello Stato con la formula "per non aver commesso il fatto".

Si tratta del troncone celebrato in abbreviato dell'inchiesta sulla trattativa-Stato mafia. L'ex ministro aveva chiesto il giudizio abbreviato e la sua posizione era stata stralciata da quella degli altri imputati sotto processo davanti alla Corte d'assise. La Procura attende di leggere le motivazioni per valutare il ricorso in appello contro l'assoluzione.