Live Sicilia

Monreale, provincia di palermo

Furto di luce col fotovoltaico
Un arresto e una denuncia


Articolo letto 6.245 volte
arresto, carabinieri, furto luce, Monreale, Cronaca

I carabinieri hanno arrestato un uomo di 38 anni, denunciata la madre. Nei guai anche un 57enne di via Pezzingoli.

VOTA
2.3/5
3 voti

MONREALE (PALERMO) - Il suo contatore veniva rallentato dal magnete e in più, grazie ai pannelli fotovoltaici, rivendeva l'energia elettrica all'ente erogatore. È la nuova frontiera dei ladri di luce e nel caso specifico di un uomo di 38 anni e della madre, accusati rispettivamente di furto aggravato e truffa.

I carabinieri ed i tecnici dell'Enel hanno accertato la presenza del magnete, collocato sopra al contatore: era in grado di abbattere i costi sulla bolletta del 98 per cento. In manette L.E, residente a Pioppo.

Per la madre è invece scattata la denuncia a piede libero, visto che oltre ad essere titolare del contratto di fornitura di energia elettrica era l'intestataria dell’ impianto di pannelli fotovoltaici realizzato nell'abitazione: l'energia prodotta veniva restituita interamente all'Enel.

Dopo la convalida dell'arresto, il figlio è stato condannato a 4 mesi di reclusione, con pena sospesa. Un altro arresto è scattato sempre a Monreale, in via Pezzingoli. In manette un uomo di 57 anni che aveva allacciato abusivamente la propria abitazione all'impianto pubblico dell'Enel.