Live Sicilia

palermo

Sorpresi senza biglietto: ed è rissa
L'autobus finisce in commissariato


Articolo letto 11.286 volte
amat, marinella, palermo, rissa autobus, Cronaca

L'episodio sulla linea 628 che collega la borgata Marinella al centro di Palermo: denunciate due donne e un giovane per interruzione di pubblico servizio. Un controllore finisce in ospedale. Foto d'archivio

VOTA
2.5/5
4 voti

PALERMO - Una banale multa sull'autobus che diventa la base per una rissa: il tutto finisce col causare il ferimento del controllore. Accade a Palermo, sulla linea dell'Amat 628 che collega il centro città alla borgata Marinella, alla periferia ovest del capoluogo. Tutto è iniziato quando il controllore ha chiesto a due donne, madre e figlia, e al figlio di quest'ultima, un ragazzo di 17 anni, il biglietto: i tre ne erano sprovvisti e così sono stati multati.

I tre hanno iniziato a inveire contro i controllori quando un altro passeggero salito sul bus qualche fermata dopo ha detto di essere senza biglietto e voleva regolarizzare la sua posizione. E’ bastato che il personale accondiscendesse alla richiesta perché la circostanza fosse vissuta come un torto dai tre: a questo punto è iniziata la rissa sull'autobus. Una lite dai toni molto accesi, tanto da costringere l'autista a fermare il mezzo in via San Lorenzo, nei pressi dell'ufficio immigrazioni della questura.

Lì sono intervenuti diversi agenti che hanno sedato la lite. I tre familiari sono stati portati in commissariato, dove è scattata la denuncia, al momento solo per interruzione di pubblico servizio. Il controllore, invece, è stato trasportato all'ospedale Villa Sofia per accertamenti.