Live Sicilia

botta e risposta

Il tesseramento nel Pd
È scontro tra Raciti e Bruno


Articolo letto 17.335 volte

, Politica
PALERMO - "Renzi nel dire che il Pd non si scala con i pacchetti di tessere ma con le idee e che la crescita del Pd non può essere una marmellata indistinta mette la parola fine ad un dibattito fin troppo lungo". Lo ha detto Fausto Raciti, segretario regionale del Pd siciliano, a Favara (Agrigento), dove si prepara la campagna delle amministrative. "Oggi abbiamo ascoltato parole che per noi sono definitive - aggiunge Raciti - no ai pacchetti di tessere, no a chi pensa di scalare il Pd in maniera opaca, sì a un partito che cresce e si rinnova - afferma -. Chi ha provato a strumentalizzare il confronto o a eludere il tema, con le più disparate intenzioni, oggi ha ricevuto una risposta inequivocabile - conclude -. Mi auguro che si possa scrivere la parola fine alle polemiche di queste ultime settimane e si possa tutti insieme lavorare a testa bassa per la vittoria al referendum costituzionale".

Parole che hanno provocato la replica del presidente dell'assemblea regionale del Pd, Giuseppe Bruno. "Matteo Renzi oggi ha fatto riferimento a una vicenda sul tesseramento che riguarda un'altra regione, non la Sicilia - ha detto -. Raciti, invece, di occuparsi di tessere - aggiunge - utilizzando prima le interviste a Cuffaro e ora addirittura strumentalizzando Renzi, riesce ad occuparsi di politica? Segretario stia sereno, si occupi del partito senza fare più polemiche, che tanto nuocciono alla nostra base, e non faccia come i bimbi che, quando si rendono conto di aver perso, lasciano il campo portandosi il pallone. Si rilassi e pensi a rilanciare il Pd in Sicilia che ci sembra un po' fermo".