Live Sicilia

la nota

La querelle Sviluppo Italia Sicilia
I sindacati: "Ora il rilancio"


Articolo letto 1.642 volte
VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Su Sviluppo Italia Sicilia i sindacati First Cisl, Fisca Cgil, Uilca, Fabi e Ugl comunicazione "rassicurati dalla discussione in aula all'Ars, chiedono al socio Regione di confermare gli stanziamenti per il rilancio della società". E' quanto si legge in una nota. "Prendiamo atto che nell'odierno dibattito all'Ars, durante la discussione della finanziaria, numerosi parlamentari di tutte le componenti politiche hanno sostenuto con forza la necessità del rilancio di Sviluppo Italia Sicilia – dicono i segretari di Fisac Cigl, First Cisl e Uilca Uil Elia Randazzo, Piero Cucuzza e Salvo Patti -. La società, già strategica per legge, durante il dibattito è stata confermata strumentale alla ripresa dello sviluppo economico del territorio siciliano, in linea con quanto da tempo le organizzazioni sindacali sostengono”. “Pertanto con rinnovata determinazione – aggiungono Ranzazzo, Cucuzza e Patti - invitiamo il socio Regione a un rilancio reale della società impedendo immediatamente che le commesse pertinenti alla missione aziendale di Sviluppo Italia Sicilia vengano attribuite a società esterne, come la gestione del progetto Garanzia Giovani, già cofinanziato dalla Regione siciliana con 45 milioni di euro, e le prossime misure di Start-up e Re-start. Reputiamo assolutamente imprescindibile che il Parlamento confermi gli stanziamenti già previsti per la società e che, parimenti, il governo regionale, avvii una conferenza di servizi per assicurare un reale rilancio della società”.