Live Sicilia

Ars

Ardizzone e i Comuni:
"Finora sottovalutati"


Articolo letto 14.461 volte
VOTA
0/5
0 voti

ardizzone, comuni, finanziaria, Politica
PALERMO- "Mi rendo perfettamente conto che c'è una curva discendente nei trasferimenti: da oltre 900 milioni di euro nel 2008 a poco più di 300 milioni nel 2016. Probabilmente il problema è stato finora sottovalutato. I comuni sono fondamentali". Lo ha detto il presidente dell'Ars, Giovanni Ardizzone, nel corso dell'incontro con i rappresentanti dell'Anci convocato nel Palazzo dei Normanni per discutere delle misure sugli enti locali contenute nella finanziaria. "Non faccio distinzioni tra comuni in dissesto, predissesto e quelli che rischiano di finire in dissesto a seguito dell'approvazione della finanziaria - ha aggiunto Ardizzone - se vengono sottratti fondi per 115 milioni di euro si dà un altro colpo ai comuni. Questo è un dialogo tra istituzioni, ognuno si deve fare carico delle difficoltà dell'altra istituzione. Dobbiamo riportare le cose sul binario giusto". "Con i Liberi consorzi - ha proseguito Ardizzone - siamo partiti per primi e siamo arrivati per ultimi. Siamo partiti per primi perché c'era un'esigenza sentita a livello nazionale di eliminare il 'male assoluto', l'emblema dello sperpero, che era rappresentato dalle Province. Poi il male saranno considerate le Regioni, e vedrete che presto toccherà ai comuni"