Live Sicilia

Camporeale, provincia di Palermo

Centrale dello spaccio dentro casa
Blitz antidroga, tre arresti


Articolo letto 9.437 volte
camporeale, droga, sequestro, Cronaca
La droga sequestrata

In manette due fratelli ed un ragazzo di 19 anni. Sequestrati trenta chili di marijuana.

VOTA
3.1/5
9 voti

CAMPOREALE (PALERMO) - Una base operativa a tutti gli effetti per lo spaccio nella provincia di Palermo. E' la scoperta dei carabinieri di Camporeale, che hanno smantellato la centrale della droga nel paese. Tre i chili di marijuana sequestrati durante il blitza che ha fatto finire in arresto tre persone.

Dopo alcuni appostamenti eseguiti nei giorni scorsi, i carabinieri hanno deciso di fare irruzione nell’appartamento: nella camera da letto i militari dell’Arma hanno subito recuperato quaranta bustine di plastica vuote, un bilancino elettronico di precisione e una busta contenente della marijuana.

La ricerca è così proseguita, al setaccio ogni stanza dell'abitazione, dove è stato trovato di tutto. I tre chili di droga erano stati nascosti in un sacco, mentre in un bidone si trovavano diversi steli di cannabis già essiccati e privi di foglie. Inoltre, più di duecento bustine di cellophane contenevano 205 grammi di marijuana.

Nell'appartamento anche una bilancia da cucina con tracce di stupefacente sul piatto di pesatura, oltre a due bustine di marijuana nascoste in un frigorifero non funzionante. I carabinieri hanno fatto scattare le manette per i fratelli Francesco e Giuseppe Tarantola, di 40 e 42 anni e per T.A, 19 anni, tutti e tre di Camporeale e già noti alle forze dell'ordine. Gli arresti sono stati convalidati, per i tre disposto l'obbligo di dimora. Sono stati rimessi in libertà.