Live Sicilia

Crocetta

"Non voglio assistere
al declino dell'autonomia"


Articolo letto 16.043 volte
, Politica

Il presidente della Regione interviene all'Ars in difesa dell'emendamento di riscrittura del governo della norma su Riscossione Sicilia.


PALERMO- "Non posso essere il notaio che assiste al declino dello Statuto e dell'autonomia siciliana: ai tempi dei Salvo la riscossione dei tributi era in mano ai privati e io non sarò complice del progetto, anche se viene dalla mia maggioranza, di un ritorno al passato". Così il presidente della Regione Rosario Crocetta, intervenendo all'Ars in difesa dell'emendamento di riscrittura del governo della norma su Riscossione Sicilia e contro l'ipotesi, contenuta in altri emendamenti, di cessione delle quote della società a Equitalia.

Crocetta ha aggiunto: "Siete sicuri che Equitalia possa assorbire Riscossione e tutti i suoi dipendenti? Io non credo, visto che Equitalia ha licenziato e messo in cassa integrazione alcuni suoi dipendenti. Dunque prima di assumerne altri dovrebbe recuperare quelli. Temo che si aprirebbe un altro scenario, quello dell'affidamento a privati del servizio di riscossione magari dando vita a una Equitalia-Sicilia" Il governatore propone la ricapitalizzazione della società e l'emendamento di riscrittura, depositato all'Ars, prevede che entro tre mesi la giunta di governo presenti "un piano per la ridefinizione del sistema di riscossione in Sicilia". (ANSA)