Live Sicilia

Palermo

Sparatoria allo Zen, rom scagionato
Poliziotti indagati per calunnia


Articolo letto 5.381 volte
, Cronaca

Si dirada il giallo sulla sparatoria che il 16 marzo dell'anno scorso è avvenuta nel quartiere palermitano. Roberto Milankovic, 23 anni, italiano di etnia rom, non sparò ai due poliziotti innescando quel far west che sconvolse il pomeriggio degli agenti e degli abitanti della zona.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Si dirada il giallo sulla sparatoria che il 16 marzo dell'anno scorso avvenuta nel quartiere Zen 2, a Palermo. Roberto Milankovic, 23 anni, italiano di etnia rom non sparò ai due poliziotti innescando quel far west che sconvolse il pomeriggio degli agenti e degli abitanti della zona: è infatti a processo ma "solo" per resistenza a pubblico ufficiale. Durante le indagini è caduta l'accusa di tentato omicidio per la quale il rom è stato in carcere alcune settimane. I poliziotti sono invece indagati per calunnia e procurato allarme. Sentiti dagli inquirenti, hanno sempre confermato la loro versione. Quel pomeriggio i due agenti fecero scattare un allarme via radio dicendo che stavano inseguendo un'auto e che qualcuno gli avrebbe sparato. Ma la versione non convinse la Procura che continua a indagare per capire cosa sia realmente accaduto. (Ansa)