Live Sicilia

A Villa Sofia

Accendeva un barbecue
Morto 15enne ustionato


Articolo letto 13.719 volte
, Caltanissetta, Cronaca

Dopo le prime cure prestate al pronto soccorso dell'ospedale di Gela, il trasferimento in elicottero a Palermo. Ma le sue condizioni sono apparse subito disperate.

VOTA
1/5
1 voto

PALERMO- Dopo 21 giorni di agonia è morto, nell'ospedale "Villa Sofia", a Palermo, Nuccio Iraci, il 15enne gelese che il 13 febbraio scorso era rimasto gravemente ustionato dalla fiammata sviluppatasi mentre, davanti alla propria abitazione di via Palermo a Gela, tentava di attizzare il fuoco di un barbecue con una bottiglia di alcol. In pochi istanti, il giovane si era trasformato in una torcia umana. Fu la madre e spegnere le fiamme avvolgendolo con una coperta ma non riuscì a impedire che il figlio riportasse ustioni sul 70% della superficie corporea. Anche la donna rimase leggermente ustionata alle braccia e al viso. Dopo le prime cure prestate al pronto soccorso dell'ospedale di Gela, Nuccio Iraci fu trasferito in elicottero a Palermo. Ma le sue condizioni erano apparse subito disperate. Sull'episodio indaga la polizia. (ANSA)