Live Sicilia

L'intervento

Ardizzone: "L'Ars ha ridotto
i costi della politica"


Articolo letto 14.222 volte
VOTA
2.3/5
3 voti

, Politica
PALERMO- "Per quanto riguarda le spese dei gruppi all'Assemblea regionale siciliana è cambiato il mondo. All'Ars il costo della politica, lo io ribadisco sempre è stato ridotto e di molto". Lo ha detto il presidente dell'Assemblea regionale siciliana Giovanni Ardizzone durante l'inaugurazione dell'anno giudiziario della corte dei conti a Palermo. "Il consigliere regionale della Sicilia con i suoi 5 milioni di abitanti prende quanto il consigliere del Molise con i 300 mila abitanti. - ha aggiunto - Queste notizie positive non passano perché voi giornalisti siete innamorati delle tre S soldi, sesso e sangue, solo questo fa notizia. Per quanto riguarda le sentenze sui capigruppo hanno fotografato una situazione che c'era e a cui già dal 2014 abbiamo posto un cambiamento con il recepimento della legge Monti. Le sentenze vanno sempre rispettate".

"C'è un'immoralità diffusa che va contrastata. Il fenomeno della corruzione è diffusissimo e riguarda tutti i settori della vita pubblica e non solo". Lo ha detto il presidente dell'Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone, a margine dell'inaugurazione dell'anno giudiziario della Sezione giurisdizionale della Corte dei conti della Sicilia. "Accanto a tanti corrotti, però, ci sono anche tantissimi corretti. - ha aggiunto - Nelle amministrazioni bisogna sviluppare gli anticorpi necessari a bloccare il virus della corruzione, che è in ogni settore. L'Italia per corruzione viene dopo la Bulgaria, questo è il dato devastante. Il politico risponde di più, perché dovrebbe fare le leggi, ma è un fenomeno diffuso".