Live Sicilia

formazione professionale

Trattamenti estetici e acconciature
Arrivano i nuovi corsi 'Oif'


Articolo letto 8.731 volte
corsi oif, formazione professionale
L'assessorato regionale alla Formazione

Si tratta dei corsi destinati all'obbligo formativo, con studenti under 16, ammessi al finanziamento da parte della Regione. Nella foto l'assessorato all'Istruzione e formazione professionale

VOTA
5/5
2 voti

PALERMO - Sicilia, terra dell’estetica, della cura del corpo e del benessere. Non è il titolo di un slogan pubblicitario o di una campagna di marketing per il turismo stranieri, ma l'istantanea che emerge dall'elenco, seppur provvisorio, dei progetti Oif, quelli per il cosiddetto “Obbligo formativo”, ammessi al finanziamento dal Dipartimento regionale di Istruzione e Formazione professionale. Infatti, dei 373 corsi ammessi alla valutazione per la realizzazione di attività formative dirette a giovani siciliani under 16, in sostituzione della scuola dell’obbligo, ben 226 riguardano “operatori del benessere”. Seguono nell'elenco dei “progetti della salute” nove corsi per “tecnico dei trattamenti estetici” e sette, invece, per “tecnico dell’acconciatura”.

In Sicilia, quindi, più della metà dei futuri finanziamenti per i progetti Oif (Obbligo istruzione formazione), che ammontano a circa 45 milioni di euro, erogabili in tre annualità secondo le indicazioni del Programmo operativo del Fondo sociale europeo 2014-2020, serviranno per creare massaggiatori, estetisti e parrucchieri. “I progetti presentati ed ammessi alla valutazione perché in possesso dei requisiti formali – spiega il dirigente generale, Gianni Silvia - sono soltanto quelli inviati dagli stessi potenziali beneficiari in relazione alle esigenze del territorio e alle richieste dei candidati”.

Secondo il dirigente del dipartimento Istruzione e Formazione, infatti, sono gli stessi futuri allievi, tutti obbligatoriamente under 14, a scegliere il corso da frequentare: “Con riferimento all'obbligo scolastico, è evidente, stando alle candidature inviate dai ragazzi tramite i propri genitori, che vi è una richiesta da parte degli alunni e quindi dei beneficiari dei corsi, proprio verso queste specifiche tipologie di figure professionali”.

Tra i corsi Oif che potranno ottenere il finanziamento per l’Avviso 4 del Programma operativo del Fondo Sociale Europeo, anche attività dirette al mondo della ristorazione, dell’elettronica, ma anche la cucina e la trasformazione agroalimentare. Infatti, risultano ammessi alla “valutazione del merito”: 42 corsi per “operatore della ristorazione”; 33 per “operatore elettrico” e “tecnico elettrico”; sette per “tecnico di cucina”; nove, invece, per “operatore alla riparazione dei veicoli a motore”. Tra gli altri corsi ammessi: “operatore di impianti termoidraulici”; “tecnico per la conduzione e la manutenzione di impianti automatizzati”; “operatore ai servizi di accoglienza”; “operatore grafico”; “operatore del montaggio e della manutenzione di imbarcazioni da diporto”. Al momento risultano invece esclusi, dopo il controllo dei requisiti formali, 15 progetti.

La pubblicazione definitiva dell’elenco dei corsi Oif ammessi al finanziamento è attesa nei prossimi mesi: “Crediamo che entro quattro quattro mesi potrebbe essere approvato l’elenco completo dei corsi – fanno sapere dal Dipartimento d’Istruzione e Formazione – ad oggi, infatti, si attendono intanto i cinque giorni per consentire ai soggetti non ammessi di presentare le proprie memorie e illustrazioni, poi vi sarà il controllo dei progetti da parte del comitato di valutazione ed infine si attenderà il vaglio di legittimità contabile da parte della Corte dei Conti”.