Live Sicilia

alla feltrinelli di palermo

E' in libreria 'Inerti'
Mercoledì la presentazione


Articolo letto 2.807 volte
VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Tornata, dopo aver perso il lavoro, nel paese di provincia dei defunti genitori, nell’entroterra siciliano, la trentenne Gioia conduce una vita tranquilla e appartata. L’incontro con il suo vecchio amico Fabio, malato di tumore, la costringe a prendere atto dell’anomala diffusione della malattia nel paese e a interrogarsi sulle cause. Il sospetto è che i numerosi casi di cancro siano provocati dall’inquinamento dei suoli e delle acque della zona, effetto di un traffico illecito di rifiuti tossici di cui tutti sussurrano a mezza bocca. Gioia, aiutata dai pochi amici, riuscirà a scuotere la rassegnata apatia dei paesani, fino a una pubblica denuncia che la porterà a ritrovarsi faccia a faccia coi responsabili del disastro ambientale.

E' in libreria 'Inerti', romanzo d'esordio della giornalista Barbara Giangravè, edito da Autodafé. Il libro verrà presentato mercoledì 16 marzo, alle 18, alla Feltrinelli di Palermo.

Attraverso un’incalzante narrazione in presa diretta, il lettore viene coinvolto nella scoperta del lato oscuro della vita troppo tranquilla di un piccolo centro siciliano in cui il silenzio e la rassegnazione sono muri difficili da scalfire. E, nel contempo, accompagna il faticoso cammino della protagonista, chiamata a rimettere assieme i tasselli della propria esistenza. 

'Inerti' si inserisce nella collana di narrativa di Autodafé Edizioni: una casa editrice milanese, piccola, indipendente, nata nel 2010 con l’obiettivo di promuovere e pubblicare scrittori italiani contemporanei, autori di opere che siano di stimolo - nella varietà degli stili, dei modelli, dei generi letterari - alla comprensione della realtà sociale del nostro Paese.

Barbara Giangravè è nata a Palermo nel 1982. Laureata in Scienze della Comunicazione, giornalista professionista dal 2006, ha lavorato per agenzie informative, testate giornalistiche online, uffici stampa. È stata insignita nel 2011 del titolo di Inspiring Woman of Italy per gli anni del suo attivismo antimafia. Ha viaggiato in Europa, America e Asia. Inerti è il suo primo romanzo.