Live Sicilia

palermo

Procedura on line per la Ztl
"Guai" a sbagliare i dati


Articolo letto 6.601 volte

PALERMO - In migliaia, in queste ore, si stanno registrando al sito del Comune per acquistare on line il pass della Ztl. Ma in tanti, stando alle segnalazioni giunte alla nostra redazione, riscontrano più di un problema. Tra questi quello, per esempio, di non riuscire a correggere i dati inseriti.

La procedura prevede infatti che l’utente si registri, confermi la registrazione cliccando sul link ricevuto per mail, inserisca gli ulteriori dati della vettura e alla fine riceverà il bollettino per poter pagare. Ma se per caso si inserisce un dato sbagliato (la mail, la targa dell’auto o gli estremi del proprio documento), una volta completata la procedura non si riesce più a correggere l’errore. Il sito non fornisce una schermata riepilogativa, né avverte l’utente della necessità di ricontrollare i dati una volta inseriti spiegando magari a cosa si va incontro in caso di errore.

“Per un mero errore materiale nell'inserimento di una lettera in più - segnala per esempio la signora Giuseppina - l'indirizzo di posta elettronica inserito, dove ricevere il nome utente e la password, è errato, pertanto nulla mai riceverò al fine di provvedere al pagamento per il rilascio del Pass. Ho provato a verificare se vi fosse un modo per il recupero del record, ma non è possibile; così come non risulta possibile l'invio di una nuova registrazione con il medesimo nominativo poichè, ovviamente, risulta già inserito”.

“Ci sono arrivate alcune segnalazioni - dice Francesco Randazzo, presidente della Sispi, la partecipata che ha realizzato il sistema - è un peccato che chi voglia pagare poi non lo possa fare. Vedremo con Amat di risolvere il problema, anche con l’istituzione di un call center dedicato a questi casi“. Per la cronaca, Sispi ha già provveduto a rimediare all’errore della signora Giuseppina. Chi si trova nella stessa situazione dovrà contattare la società.