Live Sicilia

Palermo

Chiude la palestra AvantGarden
In arrivo il colosso Virgin Active?


Articolo letto 53.724 volte
avantgarden, fitness, palestra dei vip a palermo, palestra palermo, palestra virgin active palermo, Sport, via ventura, virgin active apre a palermo, wellness, Economia, Palermo
Il colosso inglese del wellness Virgin Active in procinto di aprire a Palermo

Dopo l'apertura a Catania nel 2014, il colosso inglese del wellness punta il mirino sul capoluogo.

VOTA
2/5
1 voto

PALERMO - È stata per anni il punto di riferimento per il fitness in città e da agosto chiuderà i battenti, mandando a casa dodici lavoratori. Ecco che la palestra AvantGarden si aggiunge alle schiera delle chiusure eccellenti che hanno caratterizzato il panorama economico dell’ultimo anno. Al civico 11 di via Ventura, però, dovrebbe arrivare un colosso mondiale del wellness. Si tratta di Virgin Active, la famosa catena inglese di centri fitness fondata quasi un ventennio fa e di proprietà del Virgin Group di Richard Branson e che, solo in Italia, ha 33 centri tra cui quello celebre di corso Como a Milano dove si prendono cura del proprio corpo i vip.

Quello di Palermo sarebbe il secondo centro Virgin Active dell’Isola dopo quello di Catania inaugurato nel 2014. Nei 6 mila metri quadrati su tre piani del centro sportivo di proprietà della famiglia Basile, con campo da basket o da pallavolo, due campi da calcetto e una palestra, il colosso inglese ha puntato gli occhi da un po’ di tempo tanto che le trattative, super riservate, si sono protratte a lungo. Adesso arriva la stangata tra capo e collo per i 7 dipendenti a tempo indeterminato e gli altri 5 collaboratori che si sono visti recapitare le lettere di licenziamento per la chiusura.

Presente con oltre 250 centri in sei paesi del mondo, dalla Spagna al Portogallo, passando per il Regno Unito e l’Italia, finendo con l’Australia e il Sudafrica, la Virgin corteggia la Sicilia per la seconda volta. Nel nuovo club, come da filosofia aziendale, dovrebbero essere presenti sale corsi, studi fitness, spa, area ristorazione, uno spazio per i bambini, un solarium e una piscina, quest’ultima peraltro da realizzare ex novo. Il concept dei centri, infatti, è un mix tra fitness, relax e aggregazione e la struttura dell’AvantGarden avrebbe le carte in regola per soddisfare tutto.

Intanto istruttori, personal trainer e amministrativi appendono i pesetti al chiodo. Almeno con la società sportiva dilettantistica che ha annunciato i licenziamenti. È da quasi un ventennio che AvantGarden è l’approdo di generazioni di giovani che vogliono approcciarsi al mondo del fitness. Oltre alla tradizionale sala attrezzi, a quelle per le arti marziali e lo spinning, infatti, anche una sala cardio con quarantasei macchine che per anni è stata considerata il fiore all’occhiello della palestra che però, adesso, annuncia ai propri clienti i lavori di ristrutturazione, garantendo tuttavia le festicciole di compleanno e i corsi di scuola calcio.