Live Sicilia

Immigrazione

Espulsi e rientrati: in manette
Pozzallo, sbarcate tre donne incinte


arrestati clandestini, migranti, POZZALLO, sbarchi, Cronaca, Ragusa
Foto d'archivio.

Le tre donne in gravidanza sono state ricoverate in ospedale, una con una bambina di 4 anni.

VOTA
0/5
0 voti

POZZALLO (RAGUSA) - E' stato ultimato lo sbarco di 147 migranti arrivati stamani nel porto di Pozzallo, a bordo della nave Phoenix. In maggioranza uomini ma c'erano anche 29 minori. Tre donne in gravidanza sono state ricoverate in ospedale, una con una bambina di 4 anni, un uomo è ricoverato per broncopolmonite. Diversi i casi di scabbia tra i migranti.

E sono rientrati clandestinamente in Italia due marocchini, che facevano parte del barcone con 374 migranti a bordo recuperati dalla nave Diciotti cp 941 della Guardia Costiera e sbarcati tre giorni fa al porto di Augusta, che sono stati arrestati. A loro carico risultava un provvedimento di espulsione dal territorio Italiano del 2015: uno con ordinanza dell'Ufficio misure di prevenzione del Tribunale di Milano in quanto condannato per detenzione di sostanze stupefacenti; l'altro con decreto del Prefetto di Modena perché persona pericolosa per l'ordine e la sicurezza pubblica. Sono in carcere accusati di essere rientrati in Italia senza la prescritta autorizzazione del ministro dell'Interno. (ANSA).