Live Sicilia

Immigrazione

Espulsi e rientrati: in manette
Pozzallo, sbarcate tre donne incinte


Articolo letto 4.527 volte
arrestati clandestini, migranti, POZZALLO, sbarchi, Cronaca, Ragusa
Foto d'archivio.

Le tre donne in gravidanza sono state ricoverate in ospedale, una con una bambina di 4 anni.

VOTA
0/5
0 voti

POZZALLO (RAGUSA) - E' stato ultimato lo sbarco di 147 migranti arrivati stamani nel porto di Pozzallo, a bordo della nave Phoenix. In maggioranza uomini ma c'erano anche 29 minori. Tre donne in gravidanza sono state ricoverate in ospedale, una con una bambina di 4 anni, un uomo è ricoverato per broncopolmonite. Diversi i casi di scabbia tra i migranti.

E sono rientrati clandestinamente in Italia due marocchini, che facevano parte del barcone con 374 migranti a bordo recuperati dalla nave Diciotti cp 941 della Guardia Costiera e sbarcati tre giorni fa al porto di Augusta, che sono stati arrestati. A loro carico risultava un provvedimento di espulsione dal territorio Italiano del 2015: uno con ordinanza dell'Ufficio misure di prevenzione del Tribunale di Milano in quanto condannato per detenzione di sostanze stupefacenti; l'altro con decreto del Prefetto di Modena perché persona pericolosa per l'ordine e la sicurezza pubblica. Sono in carcere accusati di essere rientrati in Italia senza la prescritta autorizzazione del ministro dell'Interno. (ANSA).