Live Sicilia

La tragedia di Gela

Gli esami e i dubbi sulla madre
Gela piange le due bimbe


Articolo letto 14.935 volte
gaia trainito, gela, maria sofia trainito, Caltanissetta

Primi riscontri dall'autopsia: candeggina nei corpi delle bimbe. La confessione: "Le ho soffocate".

VOTA
0/5
0 voti

GELA (CALTANISSETTA) - Saranno celebrati oggi alle 15,30, nella chiesa madre diGela, i funerali di Maria Sofia e Gaia Trainito, le due sorelline di 7 e 9 anni uccise martedì scorso dalla madre, Giuseppa Savatta. Ad officiare il rito funebre sarà il vescovo della diocesi di Piazza Armerina, monsignor Rosario Gisana. Il sindaco, Domenico Messinese, ha proclamato il lutto cittadino: bandiere a mezz'asta in tutti gli edifici comunali e chiusura dei negozi per la durata dei funerali. Sui corpicini delle bambine, il medico legale Cataldo Raffino ha eseguito ieri l'autopsia che si è conclusa a tarda notte. Strettissimo il riserbo sugli esiti dell'esame, ma sarebbe stata trovata candeggina negli organi interni. La notizia, se confermata, smentirebbe parzialmente la deposizione della madre (ieri ha detto di aver strangolato le figlie e di aver usato la candeggina nel tentativo di uccidersi); ma gli inquirenti non si pronunciano. Solo domani mattina alle 10,30, il procuratore capo, Fernando Asaro, terrà una conferenza stampa per dare la versione ufficiale dei fatti, a distanza di tre giorni dal duplice delitto che ha sconvolto un'intera città.