Live Sicilia

L'iniziativa

Enna, la scuola
di musicoterapia


Articolo letto 3.761 volte

VOTA
0/5
0 voti

Nell’ombelico della Sicilia, a Enna, nasce una Scuola di Musicoterapia. L’Istituto superiore di Psicoterapia Aleteia, attiva a Enna e Catania da 25 anni, a fine febbraio avvia un nuovo percorso formativo denominato “Musica Ribelle”. Da quest’anno, nella Scuola fondata e diretta dal professore Tullio Scrimali, saranno avviate due proposte didattiche: un corso triennale equivalente a una laurea breve che permette di accedere all’albo e un master biennale, un percorso per chi ha già conseguito i titoli per lavorare con i pazienti. Unicum della scuola di Musicoterapia di Enna è il laboratorio di neuroscienze: «Noi – spiega il direttore - abbiamo delle strumentazioni che ci consentiranno di documentare sul cervello delle persone che si sottopongono alle tecniche di musicoterapia dei cambiamenti». A metà strada tra due anzi tre aeroporti con Comiso, da quello di Catania distiamo 45 minuti. Perché venire? La scuola gode di aule luminose, di un auditorium multimediale provvisto di strumenti musicali e di una foresteria riservata agli studenti che vi possono pernottare e non solo. Le lezioni si svolgeranno un week end al mese e sono previste attività di tirocinio in strutture convenzionate. Iscrizione entro il 31 gennaio, chi presenterà domanda entro il 23 gennaio avrà delle agevolazioni nella formala di pagamento sulla retta annuale già suddividibile in 12 rate mensili, garantendo a tutti il diritto alla studio

«Tutte le aree della psicoterapia e della riabilitazione – spiega il professor Scrimali - oggi si avvalgono della collaborazione del musicoterapeuta. La musicoterapia – continua - si inserisce in tutti i contesti dove si sviluppa la personalità e dove si cura il disaggio di quest’ultima, il musicoterapeuta in futuro affiancherà sempre più lo psichiatri e il medico. La musicoterapia è anche un potente strumento per gli interventi per la terza età, pensiamo ai centri Alzheimer ma un valido aiuto alla psico-oncologia, per le persone che portano un dolore profondo dovuto alla neoplasia – e per concludere - Questa nuova figura professionale è infatti richiesta nell'ambito delle strutture sanitarie, socio-sanitarie, assistenziali e scolastiche, sia pubbliche che private. Usciranno presto i concorsi, questa nuova normativa europea interesserà anche le Asp, e per accedere saranno necessari la qualifica e l’iscrizione all’albo».

 

In molti anni di pratica clinica e insegnamento di Psicologia clinica, Psicoterapia e Musicoterapia, all’Università di Catania, Scrimali ha sviluppato un modello cognitivo da applicare appunto come intervento terapeutico e riabilitativo che vede il processo musicale integrarsi nel trattamento del paziente afflitto da disagio psichico (il paziente magari non vorrà curarsi perché non è pazzo ma probabilmente vorrà suonare), questa disciplina è un importante aiuto anche per coloro che sono affetti da Alzheimer.

Ecco in sintesi le caratteristiche dei due corsi di studio.

Corso triennale abilitante in Musicoterapia – diretto da Ferdinando Suvini (Vicepresidente European Music Terapy Confederation e docente nei Conservatori di Ferrara e L’ Aquila)

Il corso triennale in Musicoterapia della Scuola Aleteia ha tutte le caratteristiche per poter diventare una laurea breve: il numero di crediti, le ore e le esercitazioni tutte caratteristiche ricavate dalla normativa europea che soddisfano anche soddisfa i criteri richiesti da AIM, l'associazione italiana dei professionisti della musicoterapia quindi consente l’ammissione all’esame per iscriversi all’albo. Il musicoterapeuta è una figura professionale disciplinata dalla legge 14 gennaio 2013 n. 4: Disposizioni in materia di professioni non organizzate in ordini e collegi. Nell’ottobre 2015 è stata pubblicata la Norma UNI 11592 sulle Artiterapie. Tale Norma è stata sviluppata e definita in accordo con il “Quadro europeo delle qualifiche” e prevede un inquadramento al livello 6 che corrisponde a una laurea accademica triennale.

Quota annuale di 2400 euro versabili in 12 rate di 200 euro ciascuna

Master biennale in tecniche musicoterapiche – diretto da Tullio Scrimali

Titolo per operatori già in possesso di un diploma di laurea triennale o magistrale, preferibilmente in Scienze e Tecniche Psicologiche, Psicologia, Medicina e Chirurgia, Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica, Scienze della Formazione. Il superamento dell’esame finale del Master, previsto al termine del secondo anno, consentirà di conseguire il titolo di esperto in Tecniche Musicoterapiche o Musicoterapeuta.

Quota annuale di 1800 euro versabili in 12 rate da 150 euro

 

In linea con l'identità non profit dell'Aleteia, l’istituto superiore per le Scienze Cognitive e della natura non commerciale dei servizi didattici erogati ai soci, nonché in accordo alla mission di promozione sociale della stessa Associazione, potranno essere concordate, per ogni allievo, forme diverse di sostegno e agevolazione per la concreta realizzazione del diritto allo studio, come il pagamento dilazionato in quattro anni, con l'inizio del pagamento al secondo anno.

La Scuola Aleteia, riconosciuta dal Miur dal 2001, è sede di attività internazionali di formazione, anche nel quadro del programma Europeo Leonardo da Vinci. Collocata a Enna, con un parcheggio pubblico antistante, è facilmente raggiungibile con mezzi pubblici e privati. La Scuola azzera ogni distanza proponendo ai suoi corsisti anche una comoda e attrezzata foresteria, Casa Aleteia. A un prezzo davvero piccolo: 100 euro l’anno. Nei suoi locali, nei pressi della Scuola, è possibile pernottare, utilizzare la cucina ben accessoriata e WiFi ma soprattutto socializzare tra colleghi, creare momenti d’incontro e riflessioni negli spazi comuni dove si terranno jam session aperte. Tutto questo a soli 200 euro per l’intero anno scolastico. Previsti inoltre per gli iscritti sconti in bar, ristoranti e B&b convenzionati.

Per info: www.musicaribellealeteia.it - email: aleteia.info@libero.it oppure contattare lo 095 -7127747 --- E siamo anche su Facebook