Live Sicilia

PALERMO

Ancora disagi per il freddo
Amg a lavoro nelle scuole


Articolo letto 1.993 volte
amg, freddo nelle scuole di palermo, palermo scuole freddo, scuole palermo, Cronaca, Palermo

L'amministrazione comunale sta predisponendo un dossier da inviare al provveditorato.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Ancora disagi nelle scuole palermitane per le caldaie fuori uso considerato il grande freddo di questi giorni. Alla scuola Nicolò Garzilli e al plesso Trinacria, i tecnici dell'Amg sono andati ad eseguire il sopralluogo e già domani dovrebbero iniziare i lavori che dureranno quattro giorni. All'asilo comunale il Pellicano in via Guido Rossa i genitori hanno chiamato gli agenti di polizia: i locali erano freddi e i bimbi erano costretti a lavarsi con l'acqua gelata. Gli agenti del commissariato Brancaccio hanno eseguito i controlli e fatto una relazione su quanto rilevato nel sopralluogo. Proteste anche in altre scuole dove gli alunni hanno seguito le lezioni con i giubbotti.

L'amministrazione comunale sta predisponendo un dossier da inviare al provveditorato sulle condizioni di ogni singola scuola. Su 170 scuole spiegano da Amg e dal Comune 75 impianti hanno avuto problemi nella riaccensione dopo le vacanze natalizie. "Alcune volte per incompetenza del personale della scuola. In altri casi per guasti - dicono dall'amministrazione comunale - Certo sarebbe stato meglio eseguire i controlli durante le vacanze, ma i plessi scolastici sono chiusi e i dirigenti per le manutenzioni non garantiscono la presenza del personale". "Lunedì abbiamo avuto 75 chiamate dalle scuole dove garantiamo la manutenzione - spiega il presidente dell'Amg Giampaolo Galante - Ieri abbiamo fatto cinque interventi. Oggi gli altri rimanenti. Certo sarebbe stato auspicabile farli durante le vacanze, ma i plessi scolastici erano chiusi". Le scuole dove gli impianti sono guasti sono la Nicolò Turrisi, il plesso Trinacria, la Santo Canale, la Rosario Gregorio, la Trieste, Gregorio Russo, il Alagna della Nazario Sauro, la Antonio Ugo e la Cesareo. "In questi anni i lavori sono proseguiti - aggiungono dall'amministrazione comunale - e in undici scuole che non avevano gli impianti di riscaldamento sono stati realizzati ex novo". (ANSA).