Live Sicilia

CONIUGI UCCISI

"Mio figlio è un buono"
Parla il papà del killer


Articolo letto 18.062 volte
chi è l'amico del figlio che ha ucciso i due coniugi, coniugi uccisi pontelangorino, delitto pontelangorino, manuel sartori, manuel uccide genitori amico
La villetta del delitto

Riccardo e Manuel sono stati arrestati e trasferiti nel carcere minorile di Bologna.

VOTA
0/5
0 voti

PONTELANGORINO (FERRARA) - I carabinieri hanno trovato un portafogli pieno di banconote nascosto nella sua stanza. Mille euro esatti. Il costo della vita dei genitori del suo amico Riccardo. A quel punto i militari non hanno avuto dubbi: il delitto era stato premeditato e i due ragazzi, inseparabili in paese, si erano messi d'accordo. Ottanta euro subito, poi, quando Manuel avesse portato a termine il compito, con la complicità dell'amico, il saldo. È bastato l'interrogatorio di una notte per farli crollare. Riccardo e Manuel sono stati arrestati e trasferiti nel carcere minorile di Bologna.

Strazianti le parole del padre di Manuel ai giornalisti del luogo dopo aver scoperto che il figlio è l'autore del brutale duplice omicidio dei coniugi Salvatore e Nunzia: "Che ci crediate o no, Manuel è un buono. Mi hanno detto che aveva confessato e me l’hanno fatto incontrare un attimo, gli ho dato uno schiaffone. Era distrutto, non sembrava neanche lui . Adesso la nostra paura è che si uccida. Quando ci siamo salutati gli ho detto che non lo abbandonerò mai".