Live Sicilia

Carini

Blitz al circo di Svezia
Sequestrati tredici animali


Articolo letto 7.559 volte
carabinieri, carini, circo, maltrattamento, Monreale, sequestro, tigre fuggita, tigre oscar, Cronaca, Palermo
L'intervento delle forze dell'ordine al circo di Svezia

Sequestrata un'ampia area sulla strada statale di Carini dove la compagnia si era trasferita da poco

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Maltrattati e tenuti in condizioni non compatibili con la loro specie. I tredici animali del Circo di Svezia, lo stesso da cui era scappata la tigre Oscar a Monreale, sono stati sequestrati dopo il trasferimento della struttura sulla statale 113 a Carini. Il provvedimento è dei carabinieri Forestali del Nucleo operativo Cites e del servizio Cites territoriale, specializzato nel contrasto al commercio illegale di specie protette e pericolose.

Ieri il blitz insieme ai militari di Villagrazia di Carini. Nel corso del sopralluogo, a cui hanno partecipato i veterinari Asp, guardia di finanza e polizia municipale, sono emerse le drammatiche condizioni degli animali, sia nei reparti interni che esterni. Sono venute a galla decine di irregolarità, da quelle sul trasporto degli animali fino alla loro detenzione e agli ambienti in cui vivevano. Il sequestro preventivo riguarda due tigri (una del Bengala e una Siberiana), un leone, due dromedari, un lama, un piccolo cavallo maschio, un pony, due asini, due cavalli, una capra nana, nonché di alcuni mezzi e strutture in cui venivano trasportati.

La polizia municipale di Carini ha inoltre sequestrato l’area di circa 2600 metri quadrati di proprietà privata, su cui era stato allestito il tendone del circo: erano presenti montagne di sfabbricidi e altri rifiuti speciali abbandonati da tempo. Una vera e propria discarica abusiva vicino alla quale si trovavano i tredici animali. Tutti gli esemplari e i mezzi sono stati temporaneamente affidati al titolare del circo, che dovrà rispettare particolari prescrizioni medico-veterinarie e non impiegare gli animali sequestrati in nessuna attività, pena la contestazione del reato di violazione di sigilli. Una volta individuata la struttura idonea, gli animali saranno trasferiti.