Live Sicilia

Provincia di Palermo

L'incidente mortale a Partinico
Due città in lacrime per Filippo


Articolo letto 95.437 volte
agriturismo, balestrate, filippo maneri, imprenditore, incidente mortale, motociclista, palermo, partinico, Cronaca, Palermo
Filippo Maneri, 52 anni

Filippo Maneri, 52 anni, era molto noto a Partinico e Balestrate per le sue attività. "Ci mancherai"

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Amava il mare, il buon cibo, organizzare eventi. E tra Partinico e Balestrate a conoscerlo erano in tantissimi. Filippo Maneri, imprenditore palermitano di 52 anni, ha perso la vita ieri sera in un tragico schianto avvenuto sulla strada statale 113, durante il tragitto che lo stava conducendo a casa a bordo della sua moto Bmw.

La notizia ha gettato nello sconforto i due paesi a pochi chilometri del capoluogo: a Partinico il 52enne gestiva l'azienda agrituristica "Maneri's" e in molti lo avevano conosciuto proprio in seguito a questa attività. Alcuni anni fa si era anche occupato di un'azienda di noleggio charter nautici, a Balestrate, la sua seconda casa. "Il mare era una delle sue passioni più grandi - racconta l'amico Giuseppe -. Filippo era una persona di cuore, che amava vivere e aveva sempre nuovi progetti. Ci è stato strappato un uomo prezioso, rarissimo, una forza della natura".

Maneri dedicava gran parte delle sue giornate all'agriturismo che si trova in contrada Falconeria, a pochi metri dal luogo in cui è avvenuto ieri sera l'incidente. L'ennesimo schianto mortale che si verifica su quel tratto della 113: nella stessa zona a novembre perse la vita una donna. Lo scontro tra due auto, una Lancia Y con a bordo cinque passeggeri, e una Renault Megane, non lasciò scampo a Maria Chiara Bono, 28 anni. Uno dei due mezzi, in base ai rilievi effettuati dai carabinieri di Partinico, invase la carreggiata opposta.

Altre croci sull'asfalto sulla 113, altre lacrime. E tanta incredulità. "Ci eravamo visti fino a pochi giorni fa - dice Antonio, un altro amico dell'imprenditore - e non riesco ancora a rendermi conto di quello che è successo". Decine di messaggi e pensieri rivolti a Filippo, anche sulla sua pagina di Facebook, dove pochi giorni fa l'imprenditore aveva pubblicato una sua fotografia in sella alla sua moto. "Sarai sempre nel mio cuore", scrive Francesca. "Caro amico mio, riposa in pace", aggiunge Fabio. E ancora: "Lo avevo conosciuto alcuni mesi fa in agriturismo - scrive Lucio - e sono rimasto colpito dalla sua gentilezza e dalla sua disponibilità. Quello che è accaduto è terribile".