Live Sicilia

IL PROCESSO

Giornalista minacciato su Facebook
L'Ordine parte civile nel processo


Articolo letto 8.834 volte
paolo borrometi, processo paolo borrometi, processo venerando lauretta, Cronaca, Catania, Ragusa

L'assistenza legale sarà garantita dagli avvocati Nino Caleca e Marcello Montalbano.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - L'Ordine dei giornalisti di Sicilia si costituirà parte civile, lunedì a Catania, davanti al Gup Anna Maggiore, al fianco di Paolo Borrometi, collega minacciato da un mafioso di Vittoria, Venerando Lauretta. Il Consiglio è già costituito con Borrometi in un altro dibattimento, in corso a Ragusa, contro un altro boss vittoriese, Giovanbattista Ventura, sempre per minacce aggravate dal metodo mafioso, espresse anche in quel caso attraverso post su Facebook.

Pure nel nuovo giudizio l'assistenza legale sarà garantita dagli avvocati Nino Caleca e Marcello Montalbano. "I ripetuti atti di intimidazione contro Paolo - si legge in una nota dell'Ordine - equivalgono a minacce contro ognuno di noi, personalmente contro i 4927 iscritti al nostro albo. Non temiamo le parole durissime dei boss, temiamo il silenzio e l'indifferenza. Paolo non è mai stato né mai sarà da solo".