Live Sicilia

SIRACUSA

Un colpo accidentale alla testa
Morta la guardia giurata ferita


Articolo letto 15.542 volte
colpo accidentale guardia giurata siracusa morta, guardia giurata morta siracusa, morta guardia giurata siracusa colpo accidentale, siracusa guardia giurata morta, Cronaca, Siracusa

Si era sparato involontariamente un colpo di pistola scendendo dall'auto. Indagato il collega

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA - È morta la guardia giurata che si era sparato involontariamente un colpo di pistola in testa mentre scendeva dall'auto di servizio. Massimo Calogero Giuliana, 47 anni, di Siracusa è morto all'ospedale Umberto I dove era stato ricoverato d'urgenza e dove aveva subito un intervento chirurgico.

La Procura della Repubblica ha aperto un'inchiesta sull'incidente avvenuto intorno all'una nella zona industriale siracusana, in territorio di Melilli. Giuliana a quanto sembra aveva individuato con il collega dei ladri che si stavano introducendo all'interno di un cantiere. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, la guardia giurata prima di scendere dalla macchina avrebbe preso la pistola d'ordinanza che aveva il colpo in canna e con la stessa mano avrebbe provato ad aprire la portiera. È bastato un semplice tocco per far partire un colpo che lo ha centrato alla testa.

Per sua volontà espressa quando era in vita e dei suoi familiari che non hanno esitato a dare il consenso la guardia giurata di Siracusa "vivrà in tante altre persone in attesa di trapianto". Ne dà notizia l'Asp di Siracusa. All'ospedale Umberto I, il gruppo di Coordinamento Trapianti dell’Asp guidato da Franco Gioia Passione insieme con gli oftalmologi dell’ospedale aretuseo e l’equipe dell’Ismett di Palermo, completate le procedure previste e ottenuto il consenso dei familiari e l’autorizzazione dell’Autorità giudiziaria, ha eseguito il prelievo degli organi di Calogero che sono stati trasferiti all’Ismett di Palermo con un elicottero del 118 con il supporto della Croce Rossa Italiana. Alla guardia giurata sono stati prelevati cuore, fegato, reni e cornee. “E’ un gesto di grande solidarietà e di speranza, pur nell’immenso dolore per la perdita del proprio caro – sottolinea il coordinato del Gruppo Trapianti Franco Gioia Passione - che darà la vita a tante altre persone in lista di attesa per un trapianto”.

*Aggiornamento 6/3/2017
La Procura della Repubblica di Siracusa ha indagato per la morte della guardia giurata Massimo Calogero Giuliana, 47 anni di Siracusa che si era sparato involontariamente un colpo di pistola in testa mentre scendeva dall'auto di servizio, il collega che si trovava con la vittima in auto in quel momento. Un atto dovuto per permettere all'indagato di prendere parte agli accertamenti tecnici. Domani pomeriggio, il medico legale Francesco Coco, incaricato dal sostituto procuratore Marco Di Mauro che dirige le indagini, effettuerà l'autopsia sul corpo di Giuliana, morto all'ospedale Umberto I. Ad insospettire è la ferita di ingresso dell'ogiva, vicino la nuca, secondo quanto emerso dalla prima ispezione cadaverica. Secondo la ricostruzione dei carabinieri della compagnia di Augusta, la guardia giurata si sarebbe accidentalmente sparata un proiettile in testa mentre stava inseguendo una coppia di ladri che avrebbe voluto rubare in un cantiere a Melilli: prima di scendere dalla macchina, avrebbe afferrato la sua pistola, che aveva il colpo in canna e con la stessa mano, avrebbe provato ad aprire la portiera. La famiglia ha autorizzato il prelievo degli organi della vittima. Giovedì ci sarà la consulenza balistica.