Live Sicilia

Palermo

Cantieri culturali alla Zisa
Al via la mostra "Trasformazioni"


Articolo letto 2.358 volte
I cantieri culturali alla Zisa

La mostra sarà aperta al pubblico fino al 27 marzo.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Martedì 14 marzo alle 17.40 ai Cantieri Culturali alla Zisa, bottega 2, si inaugurerà la mostra d'arte gratuita del progetto "Trasformazioni", che sarà visitabile fino al 27 marzo 2017. L’esposizione ha l'intento di valorizzare i giovani creativi e diffondere i valori della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente. Affrontare in maniera creativa il problema dei rifiuti produce una nuova bellezza e può essere anche un modo di sviluppare idee imprenditoriali in un momento critico della sfera occupazionale. Le opere sono state realizzate nel laboratorio sul riciclo artistico, tenuto dal professor Delfo Tinnirello, che si è svolto a dicembre 2016 ai Cantieri Culturali, e nel laboratorio sul riciclo degli scarti di lavorazione delle maioliche, tenuto a febbraio 2017 da Vincenzo Messina a Paternò (Ct), presso Studio Le Nid.

Il progetto "Trasformazioni" è stato ideato e sviluppato dall'associazione "Ermes" di Palermo ed è stato finanziato dalla Regione Sicilia nell'ambito della linea di intervento 1 “Giovani protagonisti di sé e del territorio (CreAZIONI giovani)”. Creatività e sito web sono dell’agenzia di comunicazione palermitana Altraforma. Con il patrocinio gratuito del Comune di Palermo e dell'Accademia di Belle Arti di Palermo. Il 27 marzo 2017, infine, ci sarà una serata di finissage della mostra durante la quale verrà presentato il catalogo dell'esposizione. Gli artisti che espongono sono: Valentina Amico, Francesca Baglieri, Simona Catena, Maria Dorotea Correnti, Arianna Costantino, Calogero Ciulla, Enzo D’Alessandro, Martina Drago, Martina Gaeta, Elena Grammatico, Federica Grisafi, Alessio Lo Prete, Giorgia Perez, Federica Porcarello, Paolo Romano, Laura Sardo, Francesca Segreto, Giusi Sferruggia, Liu Siyu, Concetta Turrisi, Roberto Vaglica, Zihao Wang. I designer: Andrea Bonaccorsi, Gloria Di Paola, Tecla Tinnirello, Dora Toscano.