Live Sicilia

Bagheria

Niente bilancio, niente stipendi
La decisione del sindaco


Articolo letto 73.835 volte

La lettera del primo cittadino, il grillino Patrizio Cinque.


BAGHERIA (PALERMO)- Il sindaco di Bagheria, il grillino Patrizio Cinque, ha sospeso il pagamento degli stipendi ai circa 400 dipendenti del Comune. La decisione comunicata con una lettera che sottolinea "il grave ritardo accumulato per la redazione dei documenti contabili relativi agli anni 2013-2014-2015-2016 e 2017". Il collegio dei revisori dei conti aveva già ricordato che dal ministero degli Interni erano stati concessi 120 giorni di tempo, dal 5 agosto, per approvare bilanci e rendiconti passati e che "l'ente non risulta essersi dotato degli strumenti programmatori quali bilancio di previsione annuale e pluriennale che le consentono una corretta gestione finanziaria". 

La nota del Comune

"Il Comune è una famiglia. E se in una famiglia ci sono problemi economici e incertezza dal punto di vista contabile allora bisogna tirare la cinghia e dare segnali forti a tutti i componenti" così commenta il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, la nota firmata oggi e con la quale ha disposto la sospensione del pagamento degli stipendi al personale dipendente del Comune di Bagheria. "Questa è la motivazione della sofferta decisione, questo il senso della sospensione degli stipendi. Il dissesto è un problema di tutti". "Tardano ad arrivare i bilanci e forse è utile fare comprendere che se il Comune va a picco vanno a picco tutti" - spiega il sindaco - "Da quando amministriamo gli stipendi sono stati pagati regolarmente nonostante il dissesto, mentre in altri comuni, in situazioni analoghe, ciò non avviene. Per questo motivo, dopo una riunione sui bilanci, di concerto con l'assessore al bilancio Maria Laura Maggiore, abbiamo deciso di sospendere il pagamento degli stipendi di tutti i dipendenti fino a quando non avremo il previsionale del 2017". "Forse questo processo subirà una accelerata" auspica il sindaco, che tiene a sottolineare che la sospensione riguarderà anche le indennità del sindaco, assessori e consiglieri. "Non ci saranno problemi invece per i servizi essenziali, tra cui quelli per i disabili che vengono e verranno regolarmente garantiti. Nei prossimi giorni torneremo nella questione".