Live Sicilia

La replica

Ferrandelli, Rosi Pennino su fb:
"Non devo chiedere il permesso"


Articolo letto 5.882 volte
, Politica

Il post dell'assessore designato dal candidato sindaco.


PALERMO- Lei, donna di sinistra, assessore designato alle Politiche sociali da Fabrizio Ferrandelli, in vista delle comunali di Palermo. Lei, Rosi Pennino, fondatrice di Parlautismo Onlus, impegnata per i diritti dei disabili. Dopo la designazione di Ferrandelli, appoggiato anche da Forza Italia e da Cantiere Popolare, sostenuto da Totò Cuffaro, l'ex governatore condannato per mafia, la polemica si è accesa. Il Pd ha diffuso una durissima nota: "Apprendiamo con rammarico della scelta di Rosi Pennino di accettare l'incarico di assessore in una ipotetica giunta Ferrandelli. Ci dispiace che una persona impegnata nel sociale che è stata dirigente del Pd abbia deciso di spendere il suo volto per uno schieramento creato e guidato da uomini e forze politiche alternativi alla storia del centrosinistra".

Oggi, Rosi Pennino, risponde su facebook per le rime: "Nessuno mi caccerà mai da nulla... perché non devo chiedere il permesso a nessuno per credere nei valori in cui credo. Ho lasciato la politica attiva, tessere e incarichi gratuiti di partito da oltre sette  anni. In questa competizione elettorale il partito che voto non si presenta, ci sono energie e persone con la mia storia sparse qui e lì. Ribadisco e ribadirò in qualunque contesto, poiché chi vorrà dare un’altra lettura gliela darà comunque, che le battaglie di cui mi occupo non hanno colore, non hanno schemi, né steccati, hanno una sola voce: bisogna finalmente occuparsene".