Live Sicilia

La manovra a Sala d'Ercole

Subito bagarre all’Ars, Cancelleri:
“Crocetta? Un anziano rimasto solo”


Articolo letto 8.280 volte
, Politica

Il deputato grillino attacca Turano: “Voto di scambio”. Caos sulle norme da recuperare in Finanziaria. Seduta sospesa.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Si inizia, ed è già il caos. Parte l’esame della Finanziaria, con una sorpresa. Il “recupero” di alcune norme già bocciate dalla commissione bilancio. Si tratta del progetto che prevedeva la fusione tra Cas e Anas, e quello che riguarda la programmazione europea. Una richiesta giunta ai deputati tramite una nota del presidente della Regione Rosario Crocetta.

Ma a far discutere fin dai primi, caldissimi minuti della seduta, è anche l’ipotesi di recuperare nel testo principale della legge di stabilità alcuni articoli del cosiddetto “collegato”. Alcuni deputati hanno però protestato chiedendo quali fossero i criteri seguiti per la selezione delle norme da recuperare. Altri deputati ancora hanno chiesto di incardinare anche il collegato, così da esaminarlo insieme agli altri documenti contabili. E' il caso del vicecapogruppo del Pd Giovanni Panepinto che ha chiesto al presidente dell'Ars Giovanni Ardizzone: “Ci aiuti a chiudere questa partita, stabilendo lei il percorso”.

Un braccio di ferro, tra chi prova a recuperare alcune norme alla quale tiene particolarmente e chi, come ad esempio il deputato di Forza Italia Vincenzo Figuccia, chiede di lasciare tutto com’è. “Dobbiamo recuperare delle norme – ha detto - per fare un favore a chi? Con quale criterio?”. Ardizzone, così, è stato costretto a convocare una conferenza dei capigruppo, per provare a trovare una intesa sulla prosecuzione dei lavori: “Se non ci sarà accordo – ha precisato però - tutto rimane com’è”.

Poco prima, però, ecco l’intervento che darà fuoco alle polveri. È quello di Mimmo Turano, fino a pochi giorni fa capogruppo dei Centristi. Il deputato ha chiesto di sapere se alcune norme presenti nel collegato, in particolare quelle che riguardavano la sua provincia d’origine, quella di Trapani, sarebbero stati recuperati nella legge di stabilità, condizionando, di fatto, il proprio voto a questa operazione. Prima di votare, ha fatto sostanzialmente intendere Turano, serve qualche rassicurazione.

Parole che hanno scatenato la reazione del leader del Movimento cinque stelle Giancarlo Cancelleri: “In un luogo così importante – l’accusa - si è data l’immagine della peggiore politica. E mi riferisco all’intervento di Mimmo Turano. Questo non può che definirsi voto di scambio. E mi fa schifo. Rivolgo – ha aggiunto poi - un monito a tutti: Crocetta ci ha trattato come pezza da piedi, dando a questo Parlamento tutte le colpe e oggi ci chiede di inserire altre norme in finanziaria. Se avessimo un cuore, dovremmo stracciare la sua nota. Crocetta – ha concluso - è un uomo anziano e solo sul viale del tramonto”.