Live Sicilia

PALERMO

Incidente mortale in via Nicoletti
Lo Zen in lacrime per Calogero


Articolo letto 84.654 volte
Calogero Amico, grazia fanizza, incidente stradale, pal, palermo, via rosario nicoeltti, zen, Cronaca, Palermo
Calogero Amico, 31 anni

Il giovane ha perso la vita nella stessa strada in cui è rimasta uccisa una sua vicina un anno fa.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - In via Fausto Coppi le lacrime sembrano non trovare fine. Nello stesso palazzo due giovani vite sono state spezzate, due tragedie si sono verificate nel giro di poco più di un anno. Grazia e Calogero erano vicini di casa e sono morti nella stessa strada, nella zona di Tommaso Natale. Lei è rimasta uccisa i primi di giugno del 2016 insieme al compagno, Giovanni Martinez: lo schianto avvenne in via Rosario Nicoletti, ad una trentina di metri di distanza dal luogo in cui lunedì notte ha perso la vita Calogero Amico, traslocatore di 31 anni (clicca qui per leggere il servizio di cronaca).

E' la storia di due destini incrociati che provoca choc e dolore in tutto il quartiere, da ieri nuovamente a lutto per l'incidente mortale che non ha lasciato scampo al ragazzo, sposato e padre di due figli di sette e quattro anni. "Fino a pochi giorni prima della tragedia - raccontano i residenti - Grazia abitava al terzo piano dello stesso padiglione. Al secondo si trovava invece Calogero con la sua famiglia. Due giovani a cui tutto il quartiere voleva bene e che hanno fatto la stessa fine terribile. E a dolore si aggiunge dolore".

Calogero si era svegliato quando era ancora buio. Doveva effettuare un trasloco. Lavorava per una ditta, ma aveva anche un furgone con cui effettuava privatamente piccoli trasporti a poco prezzo. Anche ieri, nonostante fosse un giorno di festa, non ci aveva pensato un attimo e si era messo a bordo del suo Honda Sh 300 per raggiungere l'abitazione da cui scaricare i mobili. Non avrebbe mai pensato che quel percorso gli avrebbe teso una trappola terribile: poco dopo l'Elenka si è infatti verificato un impatto violentissimo. La moto che guidava è uscita fuori strada ed è finita contro un autocompattatore della Rap, incastrandosi sotto il mezzo.

Il ragazzo è stato scaraventato per terra, riportando ferite interne gravissime che hanno reso vano qualunque intervento dei sanitari del 118. E in ospedale, amici e parenti hanno ricevuto la drammatica notizia. Sul posto la polizia municipale ha effettuato i rilievi e avviato le indagini per ricostruire con esattezza la dinamica di quanto accaduto. Al vaglio ci sarebbero anche le immagini di una telecamera che si trova nella zona: potrebbero contribuire ad accertare le cause che hanno fatto sbandare lo scooter.

"E' l'ennesima tragedia allo Zen - dice il consigliere della settima circoscrizione, Gianni Dragna, non abbiamo più lacrime. Soltanto lo scorso mese abbiamo perso Francesca per l'incidente stradale in via Sampolo, un anno fa Grazia e Giovanni. Adesso Calogero, un ragazzo che si faceva in quattro per guadagnare quattro soldi e mantenere la famiglia. Tutti lavoratori con un grande spirito di sacrificio e motivo di orgoglio per un quartiere che proprio nei giovani punta il proprio futuro. Siamo davvero addolorati".