Live Sicilia

Caltanissetta

Scoperta 'l'industria della droga'
Scattano cinque arresti


Articolo letto 12.571 volte
, Caltanissetta, Cronaca

Il blitz a Mazzarino.

VOTA
0/5
0 voti

CATLTANISSETTA- Una vera e propria industria della droga. Aveva pensato a tutto un gruppo di cinque persone, tutte arrestate, che aveva messo in piedi una rete di spaccio di sostanza stupefacente, che se finita sul mercato, avrebbe fruttato un giro da diverse migliaia di euro. Dalla semina, alla lavorazione e sino al confezionamento della droga, quella di Mazzarino è l'ultima, in ordine di tempo, "catena di montaggio" della droga scoperta e sequestrata. Le manette sono scattate ai polsi di Salvatore Celona, 71 anni, originario di Palma di Montechiaro; Alessandro Lucera e Davide Cardinale, entrambi palermitani di 41 e 32 anni e per gli egiziani Bakr Mohamed Ahmed Gamal di 28 e Metawaa Mahmoud Mohamed Hesham di 18 anni. Tutti, a vario titolo, dovranno rispondere di spaccio di sostanze stupefacente in concorso, coltivazione di marijuana senza la necessaria autorizzazione, detenzione di arma clandestina e furto di energia elettrica. Gli agenti di Polizia hanno infatti scoperto che per alimentare gli essiccatori all'interno della serra avevano abusivamente allacciato i contatori dell'Enel. La polizia ha sequestrato, oltre ad una pistola Beretta cal. 7,65 con matricola abrasa, completa di caricatore e 11 cartucce inesplose, anche trasformatori di corrente, bilance e bilancino di precisione digitale, rotoli di cellophane trasparente, macchine per confezionare in sottovuoto, umidificatori, bidoni di fertilizzante e ventole.