Live Sicilia

Nelle acque di Ortigia

Cadavere in mare a Siracusa
Si indaga per omicidio


Articolo letto 3.642 volte
cadavere in mare siracusa, Siracusa

Il corpo è stato notato da un turista. Nella foto le operazioni di recupero

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA - È stato identificato in tarda mattinata il cadavere dell’uomo di colore rinvenuto intorno alle 10 di stamattina, nelle acque di Ortigia, a Siracusa. Non si tratta di un migrante vittima di naufragio, ipotesi subito scartata dagli inquirenti. Si tratterebbe del 28enne Abdull Hadi Idriss, originario del Niger, che aveva fatto perdere le proprie tracce domenica. La sua scomparsa era stata denunciata dalla compagna italiana, una ristoratrice di Ortigia, con la quale l'uomo viveva. Il cadavere è stato rinvenuto davanti alla spiaggetta di Cala Rossa, sul Lungomare di Levante in Ortigia.

È stato un turista danese ad accorgersi del corpo senza vita che galleggiava ed è stato lui stesso a chiedere l'intervento dei soccorsi. Alle operazioni di recupero del cadavere hanno provveduto i vigili del fuoco di Siracusa. Le indagini, affidate alla polizia, sono coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica di Siracusa, Antonio Nicastro, che ha aperto un fascicolo con l’ipotesi maggiore, ossia quella di omicidio, anche se non si escludono altre ipotesi tra cui quella di un possibile suicidio.