Live Sicilia

Le cariche

Confindustria, Cappello confermato
nel Consiglio generale


Articolo letto 10.068 volte
confindustria, giorgio cappello, Economia, Ragusa

Altri tre siciliani negli organismi nazionali.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Giorgio Cappello, presidente della Piccola Industria di Sicindustria, è stato eletto a Roma nel Consiglio generale di Confindustria per il prossimo biennio, in rappresentanza della Piccola industria. Per Cappello si tratta di una riconferma “a dimostrazione del fatto che quando si lavora con passione e soprattutto quando la squadra lavora in modo compatto i risultati per il bene delle imprese arrivano sempre. Far parte del Consiglio generale – aggiunge Cappello – è una garanzia di adeguata rappresentanza a livello nazionale per le piccole e medie imprese siciliane, ossatura del sistema economico dell’Isola che merita di essere sostenuta con ogni mezzo”.

Giorgio Cappello, 47 anni, è al vertice della “Cappello Group spa” di Ragusa, il gruppo industriale di famiglia, leader nel settore dei profilati in alluminio per serramenti, dei trattamenti superficiali dei metalli e nella produzione di pannelli fotovoltaici e impianti ibridi. È stato presidente dei Giovani Industriali della Sicilia, già membro della Giunta nazionale Confindustria e presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Ragusa.

“Gli ultimi dati Istat – conclude Cappello – parlano di una industria che vuole reagire. Adesso la sfida è quella della crescita, che passa attraverso un ruolo significativo della manifattura e delle pmi. Sono tante le realtà siciliane pronte a spiccare il salto dimensionale e culturale indispensabile per crescere e noi lavoreremo affinché ciò avvenga”.

Quella di Cappello non è l’unica elezione di peso per i confindustriali siciliani. Anche Antonella Valeria Nigro, del Gruppo Giovani Imprenditori di Sicindustria Caltanissetta, qualche giorno fa è entrata a far parte del Consiglio Generale Confederale. Così come il 5 maggio scorso, il palermitano Riccardo Di Stefano è diventato vicepresidente di Alessio Rossi, il nuovo leader del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Rossi. Infine Jonathan Li Voti, da Confindustria Catania, è stato eletto all’interno del Comitato Centrale dei Giovani a Roma.

Tre incarichi di prestigio per i tre giovani siciliani. Riccardo Di Stefano, 38 anni, laureato in Giurisprudenza, e dottorando in Economia civile, da 5 anni è componente dell’azienda di famiglia Officina Lodato, azienda che si occupa di impiantistica civile e industriale e opera in tutto il territorio nazionale, dal 2014 inoltre è a capo dell’azienda Meditermica, da lui fondata. Manager di robusta esperienza è Antonella Nigro, Direttore della Comunicazione e del Marketing della MSA Spa, un’azienda che opera nel settore degli ammortizzatori per veicoli industriali, ferroviari e applicazioni speciali con la vocazione all’affermazione del Made in Italy nel mondo come valore di successo per le aziende, allo sviluppo di politiche industriali a supporto delle PMI e alla promozione delle reti d’impresa come poderoso strumento di crescita. Li Voti, imprenditore di seconda generazione della Mediterranea Catering, da sempre nella ristorazione aeroportuale in alcuni tra i più importanti scali italiani e dal 2014 impegnato nel settore della ristorazione nella capitale.