Live Sicilia

PALERMO E PROVINCIA

Poste, si apre un mese di caos
A rischio il pomeriggio in 6 uffici


Articolo letto 15.786 volte
palermo uffici postali a rischio, palermo uffici postali da chiudere, uffici postali da chiudere palermo, uffici postali palermo, Economia, Palermo, Lavoro

Tremano decine di lavoratori. Assemblee sindacali negli uffici postali dal 12 al 19 giugno.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Poste Italiane ha comunicato alle organizzazioni sindacali che dal 10 luglio chiuderà ben sei uffici postali nel turno pomeridiano nella città di Palermo e provincia. Una decisione che riguarda tutta la Sicilia, con 12 chiusure previste in totale, di cui la metà solo nel territorio del capoluogo di regione. "La decisione - spiega una nota della Slp Cisl, Federazione lavoratori Poste - arriva dopo un monitoraggio aziendale di quattro mesi basato unicamente sulla presenza dei clienti in ufficio".

Gli uffici postali da chiudere tra la città di Palermo e la provincia sono: Monreale 1, Acqua dei corsari, Palermo 28 via Danimarca, Boccadifalco, Caccamo e Altavilla Milicia. Le ricadute occupazionali solo per queste chiusure dichiarate dall'azienda riguardano 19 lavoratori, in un territorio in cui si registra già il più alto numero di part-time all'interno dell'azienda.

"Ancora una volta sono i lavoratori e i cittadini a pagare un prezzo così alto in termini di occupazione e qualità dei servizi - scrive Maurizio Affatigato, segretario del Coordinamento territoriale di Palermo della Slp Cisl. - Dopo anni di politiche scellerate e fuori da logiche collettive e organizzative, che hanno allontanato i clienti da Poste, le ricadute sono sempre e solo sui lavoratori e mai sui dirigenti che hanno causato tanti disastri".

Il sindacato ha indetto dunque per protesta un percorso assembleare che inizierà lunedì 12 giugno e si concluderà il 19 giugno. "Dopo la riorganizzazione nei servizi postali, con il ridimensionamento del Centro di meccanizzazione postale; la soppressione dell'arrivo dell'aereo postale a Palermo, che non consente più alla corrispondenza di essere consegnata in tempi rapidi; e i tagli subiti nel settore recapito, oggi si continua a danneggiare il territorio di Palermo", conclude Affatigato.

Gli uffici postali interessati, nel giorno delle assemblee, resteranno chiusi fino alle ore 11.