Live Sicilia

TRAPANI

Savona non vuole correre da solo
"Sindaco a tavolino o sfida con D'Alì"


Articolo letto 8.030 volte
ballottaggio trapani, ricorso savona, savona fa ricorso, trapani ballottaggio, Trapani, Politica
Il Municipio di Trapani.

Al ballottaggio dovrebbe votare almeno il 50% degli elettori, ma nel 2012 votò solo il 39%.


PALERMO - Il candidato sindaco di Trapani del Pd, Piero Savona, ha presentato ricorso alla commissione elettorale contro la decadenza dell'altro candidato Girolamo Fazio, escluso dal ballottaggio per non aver presentato oggi la lista degli assessori. Savona, rimanendo da solo, si ritrova con un quorum del 50% da superare. Un'impresa pressoché impossibile se si considera che nel 2012, quando venne eletto sindaco Vito Damiano, l'afflusso al ballottaggio fu del 39%.

Savona, nell'esposto chiede di essere proclamato sindaco "a tavolino", o di scorrere l'elenco dei candidati fino ad arrivare al terzo: il senatore Antonio D'Alì, in maniera da non avere il "muro" del quorum. (ANSA).