Live Sicilia

Palermo

Sinistra Comune festeggia il voto
e chiede "continuità" a Orlando


Articolo letto 3.515 volte

Catania: "Guardiamo anche alle Regionali".


PALERMO - "La nostra lista ha raggiunto il sette per cento, in Consiglio comunale avremo quattro consiglieri, alla prima circoscrizione avremo un presidente che è espressione del nostro movimento politico e abbiamo fatto eleggere anche tre consiglieri di circoscrizione. Ora si apra un confronto sulle prospettive di governo della città, perché tutto comincia adesso ". Con queste parole i portavoce di "Sinistra comune", soggetto politico nato proprio in occasione di queste elezioni amministrative in sostegno di Leoluca Orlando, hanno riassunto quello che definiscono "l'ottimo risultato" ottenuto all'ultima competizione elettorale . Per fare il punto della situazione in vista della nuova consiliatura che sta per insediarsi a Palazzo della Aquile e aprire senza giri di parole il dibattito su quella che sarà la nuova giunta, militanti, candidati eletti e simpatizzanti si sono dati appuntamento oggi nei locali de I Candelai di Palermo.

Superata la prova alle urne, adesso "Sinistra comune" ha deciso di concentrarsi sul governo reale della città e quindi anche alla composizione della giunta che il sindaco nel mese a venire dovrà nominare. "Sinistra comune ha rappresentato uno straordinario fenomeno di partecipazione, premiato nelle urne dai cittadini - ha detto il deputato nazionale di Sinistra italiana Erasmo Palazzotto -. Siamo il primo partito nel centro di Palermo, questo consenso ci carica di una grande responsabilità a cui non ci vogliamo sottrarre". Insomma, in tanti guarderebbero con favore alla riconferma in giunta di qualche volto noto. Giusto Catania per esempio, che ha gestito la delega al Decentramento e alla Mobilità: in questa tornata elettorale l'ex assessore è stato il più votato della lista. "In un quadro di liste improvvisate, la nostra è stata una proposta politica credibile - ha detto l'ex assessore nel corso dell'assemblea - Adesso è il momento di continuare a costruire".
Fra i più votati anche l'ex assessore alle Politiche sociali Barbara Evola, che ha ricevuto più di mille preferenze. "E' arrivato il momento di fare un ragionamento serio con il sindaco per dare continuità all'esperienza di governo appena conclusa - hanno sottolineato i portavoce di Sinistra comune - il fatto che i due assessori uscenti siano stati i più votati è la conferma del buon governo portato avanti fino ad ora".
Poi ancora Catania: "Il progetto politico di Sinistra Comune, forte di questo risultato, non si ferma qui: guardiamo alle prossime regionali".