Salta questo annuncio tra 0:0 secondi
Chiudi

Francesco Calabrese

Due persone, padre e figlio, sono state arrestate dalla Polizia di Stato per un tentativo di omicidio avvenuto a Comiso (Ragusa) 10 giorni fa. Per lo stesso agguato sono stati già fermati altri due fratelli, componenti della stessa famiglia che erano stati fermati dalla squadra mobile della Questura di Ragusa poco dopo la sparatoria. I quattro, padre e tre figli, tutti pastori, volevano uccidere la vittima che si era rivolta a loro perché pensava avessero tentato un furto nella sua azienda. Il titolare del fondo agricolo si era salvato per puro caso: le molle del sedile della sua automobile avevano deviato e bloccato un proiettile a pochi centimetri dalle spalle dell'obiettivo. La Polizia di Stato - Squadra Mobile e Commissariato di Comiso - ha eseguito la misura della custodia cautelare in carcere a carico di Calabrese Gaetano e del figlio Angelo, emessa dal gip di Ragusa su richiesta della locale Procura della Repubblica.