Live Sicilia

I dati

Aumentano le donazioni di organi
La Sicilia sta colmando il gap


Articolo letto 1.611 volte

Positivo anche il trend nel numero dei trapianti, che sono raddoppiati.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Aumentano le donazioni di organi e i trapianti e nel contempo diminuiscono le opposizioni. I dati del Centro Regionale Trapianti relativi al primo semestre 2017 dimostrano come la Sicilia, dopo due anni difficili, continui con successo a risalire la china, allineandosi alle altre regioni italiane. Alla data del 30 giugno i donatori segnalati (i pazienti per cui è stato effettuato l'accertamento di morte encefalica) sono stati 81 contro i 63 del primo semestre 2016. I donatori effettivi (ossia i cui organi sono stati effettivamente utilizzati) sono stati 43 contro i 19 del 2016. Mentre le opposizioni alle donazioni sono diminuite dal 53 per cento del 2016 al 37 per cento di quest'anno.

Positivo anche il trend nel numero dei trapianti, che sono raddoppiati: 147 contro 71 dello stesso periodo dello scorso anno. Nel dettaglio, dal primo gennaio al 30 giugno sono stati eseguiti, nei tre centri siciliani autorizzati ai trapianti, ossia ARNAS Civico, Garibaldi di Catania e Ismett, 88 trapianti di rene, 10 di cuore, 45 di fegato, 4 di polmoni. "L'attività di donazione e trapianto del primo semestre 2017 - spiega Bruna Piazza, direttore del Centro Regionale Trapianti (CRT) - ci mostra dati da record, mai registrati nella storia siciliana". Bruna Piazza tiene a sottolineare: "Questo traguardo eccellente è stato raggiunto grazie alla pluriennale esperienza di tutte le professionalità che appartengono alla rete trapiantologica, regionale e nazionale, che hanno conseguito un livello di sinergia tale da consentire questo risultato. Grande plauso per tutti i professionisti, con l'auspicio che tutto ciò diventi dato costante". (ANSA).