Live Sicilia

Le Regionali

L'Uilca Sicilia scrive ai candidati
"Quali proposte per il credito nell'Isola?"


Articolo letto 1.691 volte
, Economia

Il segretario Sammarco: "Il tema è assente dai programmi".

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - "Assistiamo ad un alternarsi di candidati a Presidente della Regione siciliana, veri o presunti, ma non troviamo elementi sul programma per quanto concerne il credito". Lo scrive Gino Sammarco, Segretario Generale UIL C.A. Sicilia, in una lettera indirizzata agli aspiranti Presidente della regione di tutti gli schieramenti.

"Ci chiediamo e soprattutto chiediamo - scrive Sammarco - di esternare cosa immaginino per il credito in Sicilia. Cosa si intenda proporre senza un sistema creditizio che sostenga sviluppo, lavoro e impresa; ed in particolare quale confronto intendano aprire con le banche nazionali che continuano a chiudere sportelli ed esodare dipendenti invece di investire ed assumere in Sicilia. Quale sostegno i candidati immaginano per le banche locali? Quali risposte sul mondo delle Banche di Credito Cooperativo in forte ristrutturazione? Quali progetti sulla riorganizzazione ed il rilancio dei Consorzi Fidi? Inoltre, quale attività pensano di porre in essere per contrastare l'usura dilagante, favorita da una esasperata contrazione del credito bancario, che distrugge famiglie e aziende? Ed ancora, quale idea seria e concreta hanno sul futuro di Riscossione Sicilia? Su tali scottanti argomenti ci piacerebbe conoscere programmi e proposte dei candidati a Presidente della Regione".