Live Sicilia

NEL SIRACUSANO

La protesta dei giovani migranti
Lancio di arredi dalla finestra


Articolo letto 8.900 volte
francofonte rivolta migranti minori, minori migranti, rivolta migranti francofonte, Cronaca, Siracusa

La rivolta perché non avrebbero ricevuto la "paghetta". I carabinieri hanno smentito quest'ipotesi.


SIRACUSA - La presunta mancata elargizione del pocket money giornaliero fa scattare l’ira di quattro minori in un centro migranti di Francofonte, nel Siracusano, con lancio di suppellettili e mobilia in strada. È successo ieri sera, intorno alle 21. I quattro giovani ospiti di una casa famiglia per migranti minori non accompagnati hanno cominciato a distruggere gli arredi dell’appartamento che li ospita per lanciarli in strada. Questo ha creato anche tensione con i passanti e un accenno di rissa. Sono arrivati i carabinieri.

I militari della stazione del paese a Nord della provincia aretusea hanno identificato i quattro, degli undici ospiti della struttura, responsabili della violenta protesta, che, sebbene le circostanze dell’evento siano ancora oggetto di riscontri, potrebbe essere infondata.

I quattro minori sono stati allontanati dalla struttura e accompagnati in un altro centro di seconda accoglienza, lo Sprar della stessa Francofonte, in attesa che la Prefettura provveda a una ulteriore e definitiva collocazione. Per lo spostamento sono intervenuti anche i carabinieri del battaglione di Palermo, che fanno servizio in provincia per la gestione dei flussi di migranti. I quattro minori, tutti sotto i quattordici anni, non sono perseguibili dall'autorità giudiziaria, ma sono stati comunque segnalati alla Procura dei minori di Catania.